menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qui Messina, Cocuzza: "Akragas? Contento d'essere apprezzato"

L'ex biancazzurro torna allo stadio "Esseneto" da rivale, lui oggi capitano del Messina, non dimentica i mesi ad Agrigento

Intervista nel post gara tra Messina e Akragas. In sala stampa l'ex  Salvatore Cocuzza: "C’è stato un pressing dell’Akragas importante, siamo stati fortunati a bravi a capitalizzare la terza rete. Emozioni? Sono belle. Ho ricevuto tantissimi messaggi dai tifosi, questo mi da orgoglio, perché hanno apprezzato la persona, visto che per il giocatore non c’è stato tempo. Nel finale  - spiega Cocuzza - abbiamo tentato il tutto per tutto, per noi arrivare nella Tim Cup è come vincere il campionato, vogliamo dare una grande soddisfazione ai nostri tifosi. Akragas? E’ un’ottima squadra, è una squadra di categoria. Non sono mai stato una prima punta, classificarmi come prima punta è sbagliato". 

Nella sala stampa dello stadio "Esseneto" anche l'allenatore del Messina, Di Napoli: "Non meritavamo di uscire sconfitti da questa gara di fare affidamento al mio grande gruppo. I miei ragazzi hanno dimostrato che hanno lavorato in una maniera seria. Se avessi cambiavo modulo davo un segnale negativo alla squadra, mi dispiace che ho dovuto dei cambi forzati. Stiamo crescendo, sono contento. L’Akragas è una buona gara - spiega il tecnico giallorosso -  ha fatto gol su palla inattive, ha Zibert e Di Piazza, ma anche Vicente. Se a questa squadra non avessero tolto i punti si parlava d’altro, sono contento per gli agrigentini che siano in LegaPro, io qui ho solo dei bei ricordi. Ho giocato e segnato con un braccio rotto. Stiamo facendo delle cose importanti a Messina, sono soddisfatto perché stiamo facendo bene. Il mio futuro? E’ domenica prossima con la Casertana". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento