menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Akragas, una "gioia a metà": con il Martina Franca è pareggio

La partita si accende nel secondo tempo. Akragas-Martina Franca termina in pareggio. I biancazzurri vanno in svantaggio, ma poi è Di Piazza ad agguantare l'uno a uno

Dopo un primo tempo bloccato, la partita si accende nel secondo tempo. Akragas-Martina Franca termina in pareggio. I biancazzurri vanno in svantaggio, ma poi è Di Piazza ad agguantare l’uno a uno. Un pareggio che soddisfa a metà la squadra di Pino Rigoli, che oggi in vista dei prossimi impegni in trasferta dove provare a vincere.

Primi minuti di studio tra le due squadre, con Rigoli che imposta il 4-3-3. Assente Vicente, ed è Salandria ad agire davanti alla difesa. I biancazzurri si fanno pericolosi con Zach Muscat che però non colpisce bene il pallone. La partita è bloccata, le squadre si affidano al giro palla e l’Akragas si affida poco alle sue frecce. Al 20’ è il Martina Franca a mettere paura all’Akragas, Diakitè prova a metterci il piede ma Marino fa un miracolo: il difensore biancazzurro ci mette il piedone.

Al 24’ è ancora il centravanti Diakitè a seminare panico, colpo di testa e palla che fa tremare la traversa. Al 30' Zibert lancia Madonia, che solo davanti al portiere tenta un passaggio, ma la difesa del Martina mura il numero dieci dell'Akragas. Al 41' è ancora Madonia ad impostare, pallone per Matteo Di Piazza che mette in rete, ma per l'arbitro è fuorigioco, gol annullato all'Akragas.  Al doppio fischio Akragas e Martina sono in pareggio.

Nel secondo tempo la partita si accende, è Matteo Di Piazza a provare a sbloccare il match, ma la palla termina fuori. Al 9’ del secondo tempo è D’Orsi a stendere Di Piazza, l’arbitro assegna una punizione. Sul pallone Marino prova la giocata ma colpisce la barriera. Al 18’ è il Martina Franca a passare in vantaggio, palla persa in mezzo al campo, gli ospiti ne approfittano e Taurino dalla distanza spiazza Vono. E’ la prima volta che nella gestione Rigoli, l’Akragas va in svantaggio casalingo. Il tecnico chiama in panchina Salandria, in campo Mauri, la sostituzione al 21’.

L’Akragas si affida ai piedi di Grea, è il terzino a verticalizzare ma nessuno mette la zampata vincente. L’Akragas si sfilaccia, il centrocampo non riesce a servire palloni giusti agli attaccanti. Rigoli chiama dentro Zibert per Cristaldi, al 28’ il tecnico inserisce un’altra punta. Altra sostituzione per l’Akragas, fuori Madonia e dentro Leonetti. Al 34’ è Matteo Di Piazza ad involarsi in area di rigore, esce male l’estremo difensore Viotti, per l’arbitro non ci sono dubbi: rigore. Dal dischetto è lo stesso Di Piazza a presentarsi, al 36’ il centravanti spiazza il portiere e l’Akragas agguanta il pareggio. La partita diventa bellissima, le due squadre non ci stanno e cercano il gol della vittoria.

Il Martina Franca porta in panchina Di Lauri, al suo posto Cristofari. L’atteggiamento dell’Akragas non cambia, Leonetti recrimina un rigore ma l’arbitro lo ammonisce per simulazione. I biancazzurri alzano il baricentro, cercando il due a uno. Il Martina Franca non ci sta, fuori Antonazzo e dentro Berardino. Nei minuti finali è l’Akragas a dare il tutto per tutto, i palloni di Di Grazia e Leonetti vengono ribattuti dalla difesa ospite e Rigoli si mangia le mani. Al triplice fischio Akragas e Martina si dividono il bottino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento