menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Akragas, vittoria grazie al "fattore M": Andria battuta e biancazzurri cinici

Protagonisti del match Maurantonio e Madonia. Il portiere ed il fantasista biancazzurro sono stati impeccabili. Gli akragantini vincono con il risultato di uno a due

L'Akragas vince una sfida importantissima. La squadra di Pino Rigoli in trasfetta batte anche l'Andria. Continua la striscia positiva per i biancazzurri e ma si interrompe l'imbattibilità difensiva. La squadra agrigentina vince con il risultato di uno a due.  Nel primo tempo, a mettere l'Akragas sulla strada giusta è Andrea Di Grazia che al 27' fissa il momentaneo vantaggio.

L'ex Catania sfrutta al meglio un suggerimento perfetto di Beppe Madoania. L'Akragas chiude il primo tempo in vantaggio. Nella ripresa, i biancazzurri al pronti via sono spietati.

Le geometrie dettate da Beppe Madonia sono giuste, al 63' è Di Piazza a giovare dei piedi buoni del suo compagno di reparto. Madonia serve, il centravanti segna. Matteo Di Piazza sigla il suo secondo gol consecutivo. L'Akragas acquisisce il momentaneo doppio vantaggio. Ma l'Andria non sta a guardare e Maurantonio in porta vola a più non posso. Ma al 76' il difensore biancazzurro, Zach Muscatt sbaglia il rilancio, De Vena ne approfitta e Maurantonio non può fare nulla: uno a due e Andria che accorcia le distanza. 

Rigoli chiama in panchina Di Piazza e Di Grazia al loro posto, Cristaldi e Aloi. L'Andria spinge e Maurantonio ancora una volta ci mette i guantoni, il portiere allo scadere blocca un pallone velenoso di Grandolfo. L'Akragas vince e conquista tre punti fondamentali. Partita impeccabile per Maurantonio e Madonia, il portiere ed il fantasista sono stati gli assoluti protagonisti, di una gara non facile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento