menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ciccio Vindigni e Andrea Risolo

Ciccio Vindigni e Andrea Risolo

L'anno buono, Vindigni e Risolo: "Akragas vinciamo insieme"

Il difensore e il centrocampista sono stati i protagonisti della conferenza stampa di ieri pomeriggio allo stadio "Esseneto". Giovani e con voglia di riscatto, i due giocatori biancazzurri hanno risposto alle domande dei giornalisti

Tempo di conferenza stampa in casa Akragas. Nel tardo pomeriggio di ieri, il difensore biancazzurro Ciccio Vindigni e il centrocampista Andrea Risolo hanno risposto alle domande dei giornalisti presenti all'interno della sala stampa dello stadio "Esseneto".

"Io via da Agrigento? E' stato soltanto un piccolo malinteso. La chiamata è arrivata dopo, ma è arrivata". Sono queste le parole di Vindigni; l'ex Ragusa aveva salutato i suoi tifosi tramite il suo profilo Facebook. Dopo qualche giorno, la chiamata del presidente Silvio Alessi, telefonata che ha sancito l'accordo tra l'Akragas e il difensore.

 "Rispetto alla scorsa stagione, abbiamo più individualità. Meloni? Meglio averlo come compagno di squadra - ammette Vindigni. Non dimentichiamo Roberto Chiaria e il giovane Tresor, anche loro sono molto forti".

La grande partenza dell'Akragas in campionato, la ritrovata forma fisica dei biancazzurri, Vindigni risponde così:"Abbiamo iniziato in ritardo, non nascondo che i sacrifici ci sono stati. Fortunamente - dice Vindigni - siamo riusciti a trovare la forma migliore. L'obiettivo è vincere il campionato, ma dobbiamo andarci piano, ma con tutti gli scongiuri del caso credo che questo sia l'anno buono".

A pochi giorni dalla sfida contro la Leonfortese, valida per la terza giornata di campionato, Vindigni vuole la vittoria: "E' una partita difficile, ma dobbiamo essere bravi a conquistare dei punti. A Leonforte c'è grande entusiasmo. Chiunque incontri l'Akragas, gioca al 110 percento, siamo una sorta di Juventus del campionato della serie D".

I giovani biancazzurri di questa stagione hanno ben impressionato il difensore Ciccio Vindigni: "Abbiamo un parco under importante, dal portiere all'attaccante; ma anche Risolo, Aprile, Dentice. Sono giovani vogliosi e di grande personalità".

Accanto a Ciccio Vindigni, il centrocampista che tanto sta facendo parlare di sè: Andrea Risolo. Approdato all'Akragas da meno di un mese, è già diventato punto fermo nello scacchiere di mister Giancarlo Betta. 

"Non mi aspettavo di essere subito titolare contro l'Agropoli - dice Risolo - il mister mi ha dato fiducia e io sto cercando di ripagarlo con buone prestazioni. Mi hanno parlato bene di Agrigento, i miei genitori mi hanno spinto ad accettare e adesso sono molto contento di essere qui. Cosa mi ha convinto? La voglia di questa squadra a vincere il campionato. Ho la fortuna di allenarmi con giocatori importanti, tra questi Davide Baiocco. Agli allenamenti, ma anche in partita mi dà tantissimi consigli, non fa altro che parlarmi e questo mi fa enorme piacere. A chi mi ispiro? Ad Andrea Pirlo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento