menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
CALCIO: Akragas, il cuore non basta-12

CALCIO: Akragas, il cuore non basta-12

CALCIO: Akragas, il cuore non basta

Vince la squadra biancazzurra, ma in virtù della sconfitta fuori casa non passa il turno...

La Coppa Italia continua a essere la bestia nera dell'Akragas. Nel pomeriggio di oggi la compagine akragantina ha battuto il Ribera di Bruccoleri, ma i due gol messi a segno da De Luca e Nobile non hanno permesso il passaggio del turno alla squadra di Montalbano. Nei primissimi minuti si è vista un'Akragas aggressiva sulla fascia ma disordinata in mezzo al campo, è mancato quel giusto opportunismo sotto porta capace di ribaltare il risultato.

Il binomio Bennardo - Spina nei primi minuti ha funzionato, ma non abbastanza da impensierire il portiere crispino. Spina alla mezz'ora sciupa un assist perfetto; un Cutaia agguierrito in mezzo al campo, ma il numero 11 akragantino si allunga la palla sciupando una ghiotta occasione. Il Ribera non ci sta, Martorana prova con un potente e millimetrico tiro da fuori aria spiazzando l'estremo difensore akragantino, ma la palla viene spizzicata dal palo.

Assedio riberese, Argento mette in difficoltà la retroguardia biancazzurra con una serpentina in aria superba l'uscita di Infantino che spegne i sogni dell'attaccante. Il primo tempo si chiude con l'ennesima occasione di Bennardo che spara alto, palla che sorvola la traversa.

Inizia il secondo tempo, si mettono subito male le cose per la compagine akragantina, all'ottavo il Ribera sigla l'1 a 0, Erbini schiaccia di testa una palla pennellata dall'ottimo Calvaruso. Continua a creare occasioni l'Akragas, questa volta ci prova Marco Semprevivo che sciupa davanti al portiere, il Ribera appare più organizzato e quadrato, passaggi ben riusciti e giocate perfette. Mister Montalbano cambia, si gioca la carta De Luca e Zerbo, buona l'impatto del giovane che crea occasioni mettendo in difficoltà la retroguardia riberese. Ed è proprio De Luca che pareggia i conti con gol fortunoso in mischia.

L'Akragas reagisce, saltano gli schemi e Montalbano gioca con quattro punte, assedio akragantino, Cutaia pennella assist per tutti, ma la prodezza arriva al 39esimo minuto, tiro da fuori aria di Nobile e palla che fa gonfiare la rete. Akragas 2 Ribera 1 a meno 5 dalla fine, ci provano gli akragantini a portare a casa la partita, ma il Ribera attento e guardingo non si fa sorprendere. Finisce cosi dunque, l'Akragas batte il Ribera ma in virtù della sconfitta precedente non passa il turno.

Nel post partita il presidente Castronovo non fa drammi. "Abbiamo vinto contro un'ottima squadra, dobbiamo migliorare è vero, ma dobbiamo avere pazienza". E' un cantiere aperto l'Akragas, non è stato escluso l'arrivo di qualche innesto per affrontare nel migliore dei modi il campionato.

La squadra vista oggi, non ha soddisfatto a pieno i tifosi, le note positive sono: la compattezza della retroguardia Russello e Semprevivo su tutti e, la classe di De Luca. L'inizio del campionato è alle porte, c'è ancora tanto da lavorare, organizzazione del gioco e fluidità nei movimenti, caratteristeche che a oggi l'Akragas non ha fatto vedere.

TABELLINO:
Akragas: Infantino, Capraro, Raimondi, Cutaia, Russello, Semprevivo, Martorana (15 st Zerbo), Nobile, Galluzzo (22’ st De Luca), Bennardo, Spina (15’ st Abate). All. Montalbano.

Ribera: Talluto, Campanella, Li Greci, Palazzo, Fallea, Ciancimino, Calvaruso, Maira (25’ st Calascibetta), Argento (20’ st Vella), Erbini, Tummiolo. All. Brucculeri.

Reti: Erbini, De Luca, Nobile.                                                                                                                                             


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento