rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Sport

Akragas, Di Napoli: "Sottil? Un buon allenatore, giocheremo con coraggio"

L'allenatore del 'gigante' ha parlato alla vigilia del match contro il Siracusa. La partita si giocherà allo stadio "Esseneto"

Vigilia di Akragas-Siracusa. Allo stadio “Esseneto”, domani sarà derby. Di Napoli contro Sottil, per una sfida che si preannuncia bellissima. Tornano ad Agrigento gli ex Catania e Longoni. In sala stampa, questa mattina Di Napoli e Cazè hanno presentato il match.

LEGGI ANCHE: SILVIO ALESSI, L'AKRAGAS STA BENE

“Se il Siracusa non ha nulla da perdere? Non è così. Occupano una posizione importante in classifica, credo che loro vogliono fare sempre meglio. La partita dell’andata ha lasciato l’amaro in bocca, poteva cambiare il nostro percorso. Dopo quella partita ci siamo un po’ persi tra di noi. Però, siamo stati bravi nel ricomporre il puzzle, siamo stati bravi tutti. La società è riuscita a darci solidità. Contro il Siracusa non dobbiamo giocare con l’ansia. I miei giocatori stanno facendo dei sacrifici importanti, ho detto loro di pensare di dare vita ad una scalata, dobbiamo arrivare nel punto più alto, da lì – dice Di Napoli – capire se abbiamo voglia di vedere subito il panorama o di salire ancora. Il Siracusa  - dice Di Napoli -  per budget e organico è una squadra importante, noi dobbiamo fare il massimo. Mi fido dei miei ragazzi, ma non dobbiamo mai perdere umiltà e lucidità. Le assenze? Per me domani sarà una partita importante. La mia squadra deve essere coraggiosa, buttando il cuore ancora una volta al di là dell’ostacolo. Il Siracusa è stato costruito in maniera importante e intelligente, allenata da un buon allenatore. Noi, domani abbiamo tutto da perdere, ma dobbiamo divertirci. Quando lavoriamo in una certa maniera, siamo una grande squadra. I miei ragazzi mi ascoltano, questo mi lascia serene. Melfi? Potevamo vincere. Abbiamo concesso tanto. Ho visto, però, una squadra che non ha avuto paura".

In sala stampa anche Thiago Cazè, capitano dell’Akragas. “Come sta la squadra? Stiamo bene, siamo una grande famiglia. Fuori dal campo - dice il difensore brasiliano - siamo ormai una grande famiglia. Chi temo del Siracusa? Sono giocatori importanti, Catania è uno dei più pericolosi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, Di Napoli: "Sottil? Un buon allenatore, giocheremo con coraggio"

AgrigentoNotizie è in caricamento