menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tecnico dell'Akragas Raffaele Di Napoli

Il tecnico dell'Akragas Raffaele Di Napoli

Akragas, il tecnico Di Napoli: "Dedico la vittoria alle nostre mogli"

"In questo momento difficile - dice l'allenatore - ci sono state vicine, al contrario di tanti finti perbenisti che destabilizzano l'ambiente"

“Dedico alle nostre mogli, che in questo momento difficile ci sono state vicine, la vittoria ottenuta a Caserta”.

E’ il primo commento di Raffaele Di Napoli, tecnico dell’Akragas, al successo conquistato dalla sua squadra oggi pomeriggio in trasferta. “Le nostre mogli – dice Di Napoli - ci hanno anche inviato un bellissimo videomessaggio di affetto e incoraggiamento. Questo è sintomo che l’Akragas è un grande gruppo. Inoltre, il successo contro la Casertana è dedicato a tutti i nostri dirigenti, Giavarini, Alessi, Tirri, Catania, Almiron, alla dirigenza sana dell’Akragas”.

“Il nostro percorso – ha aggiunto l’allenatore - è quello di proseguire il cammino con sacrificio, umiltà e determinazione, nonostante continui ad esserci gente che destabilizza l’ambiente. Mi riferisco ai troppi finti perbenisti che fanno finta di essere amici e poi parlano male alle spalle. Non ci importa niente, andiamo avanti per la nostra strada e lavoriamo sempre con grade serietà. Questa è una vittoria voluta dal gruppo, dai ragazzi, da chi lavora dietro le quinte e mi riferisco ai magazzinieri, ai dottori e ai massaggiatori”. Approfondendo l’aspetto tecnico della gara, mister Di Napoli ha rilevato che “contro la Casertana l’Akragas ha avuto delle idee di gioco, impiegando otto under. Tatticamente siamo stati perfetti, abbiamo letto bene la partita, lottato e sofferto fino all’ultimo secondo. La Casertana non ci ha mai impensierito. La testa è già al Cosenza, che affronteremo martedì nel nostro stadio. Domani mattina saremo subito in campo a Fontanelle per iniziare a preparare l’imminente sfida di campionato. Poi andremo tutti in ritiro per tenere alta la concentrazione”.     

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento