Akragas, Rigoli: «Contro il Benevento spero torni Legrottaglie»

Piccola curiosità in casa Agrigento, Rigoli ha svelato di aver chiamato l'ex tecnico biancazzurro. Legrottaglie, secondo quanto riferisce Rigoli, non avrebbe risposto

Pino Rigoli

"Ho chiamato Nicola Legrottaglie ma non ha risposto, forse non ha il mio numero". Pino Rigoli invita ad Agrigento il suo precedessore sulla panchina biancazzurra. L'allenatore dell'Akragas, ha voglia di avere l'ex tecnico ad Agrigento: "Se lui ha chiamato? Toccava a me farlo. - dice Rigoli - Mi ha lasciato un gruppo di grandi uomini e di questo posso solo ringraziarlo. Avrei voglia di averlo qui in occasione della sfida contro il Benevento, ho chiesto alla proprietà e ovviamente non ci sono stati problemi.

Spesso - continua -  leggo il mio nome dietro questa grande impresa, ma ha vinto il gruppo. Se non avessi avuto una squadra così, tutto questo non avrebbe avuto modo di realizzarsi. Con i ragazzi - dice Rigoli - si è creata una grande empatia. Il migliore? Tutti. Madonia contro il Catania ha spaccato la partita, Di Piazza ha fatto tanti gol. Ma la forza è il gruppo. Capuano è stato un grande, non ho avuto nessuno che mi remasse contro. I rinforzi di gennaio? Si ovviamente hanno influito. Ricordo che è andata via gente come Almiron. Se l'argentino gioca come meglio sa fare, la differenza poteva farla anche in B. Con il mio staff - dice Rigoli - abbiamo avuto voglia di fare poca poesia. Abbiamo studiato tanto, scegliendo d'essere concreti da subito. Le partite più importanti? Monopoli e Catania". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Akragas di Pino Rigoli ha conquistato sul campo 44 punti, ma la giustizia sportiva ha tolto al club biancazzurro, ben 5 punti: "Nessuno - spiega - pensava che questa squadra potesse salvarsi in maniera diretta, di questo ne sono certo. Voglio che il popolo akragantino dia il giusto tributo a questi ragazzi, lo meritano tanto. Con me lavorano tante persone, devo anche ringraziare loro. Rispettiamo l'impegno di sabato, abbiamo il Benevento in casa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento