Sport

L'Akragas perde il secondo posto, rimbalza il nome di Silvio Alessi

L’ultima apparizione dell'imprenditore risale al 2018. L'agrigentino è stato il presidente dei record, dall'Eccellenza fino alla LegaPro, sostenuto da Marcello Giavarini

Il pareggio di Mazara all’Akragas è costato più caro del previsto. La squadra di mister Vullo ha espresso un buon gioco, ma non è riuscita a finalizzare. Troppe occasioni perse ed un secondo posto che adesso è occupato dal Canicattì. I biancazzurri scivolano in terza posizione, ad un punto dai biancorossi.

In queste ore rimbalza, ancora una volta, il nome dell’ex patron dei biancazzurri, Silvio Alessi. A scriverlo sul gruppo "La Vera Akragas" è Gero Bruccoleri, dirigente dell’Akragas. “Se tornasse Silvio Alessi…”.

Un’affermazione importante cha ha fatto eco nelle orecchie dei tifosi del “gigante”. L’ultima apparizione di Alessi in biancazzurro risale al 2018. L’imprenditore ha guidato il “gigante” per anni, conducendolo dall’Eccellenza alla LegaPro. Con lui, anche Marcello Giavarini, imprenditore licatese. 

Parte dei tifosi, non tutti, chiamano a gran voce Silvio Alessi chiedendo un supporto alla società guidata da Giovanni Castronovo. L’Akragas, adesso, dovrà affrontare una seconda parte di stagione importante, quasi cruciale. La rincorsa alla serie D è partita da tempo, il Dattilo non si ferma ed i biancazzurri devono tornare alla vittoria.

La società di Giovanni Castronovo non si è mai risparmiata lanciando appelli agli imprenditori dell’Agrigentino, chissà se Alessi non abbia voglia di raccogliere l’invito e tornare in biancazzurro.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Akragas perde il secondo posto, rimbalza il nome di Silvio Alessi

AgrigentoNotizie è in caricamento