menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
CALCIO: Akragas bella ma non brilla, Nobile incanta l'Esseneto

CALCIO: Akragas bella ma non brilla, Nobile incanta l'Esseneto

CALCIO: Akragas bella ma non brilla, Nobile incanta l'Esseneto

Esitono delle partite che nel bene o nel male si devono vincere, con o senza brillantezza vanno...

Esitono delle partite che nel bene o nel male si devono vincere, con o senza brillantezza vanno conquistati i tre punti. L'Akragas di Montalbano oggi, vince ma non brilla, primi dieci minuti scoppiettanti per i ragazzi biancazzurri che conquistano la vetta con il minimo sindacale.

PARTITA
: Parte forte l'Akragas con l'asse Guastella - Spina, l'ultimo serve il numero undici akragantino che tira di potenza e poca precisione palla che si spegne sul fondo. Insiste l'Akragas con il solito Guastella che inventa una buona palla per il "corsaro" Nobile, no look e cross al centro per Bennardo che viene anticipato di testa da Cilluffo. Non sta a guardare il Castellammare che al 10' sfiora il vantaggio con il classe '92 Amico che schiaccia di testa e palla che si spegne sul fondo della rete, trema l'Akragas. Continua a inventare la squadra biancazzurra che al 30' si affida alla velocità ed esperienza di Guastella, migliore tra i suoi oggi, cross al centro Carbonaro non c'arriva. E' in forma oggi il "ragazzino" Spina, serve capitan Bennardo che si accentra ma tira di potenza palla che sorvola la traversa. Un dai e vai che fa alzare la percentuale del possesso palla biancazzurro, il solito Guastella prova a entrare in area fermato a limite irregolarmente e punizione per la compagine akragantina. Due minuti alla fine del primo tempo, sul pallone si presentano in due: Bennardo e Nobile. Il capitano biancazzurro lascia la palla al numero tre Nobile, lunga rincorsa incrocio dei pali ed euro gol dai 25 metri per Giuseppe Nobile. Squadre che vanno negli spogliatoi, uno a zero a favore dei biancazzurri e l'Esseneto applaude il numero tre biancazzurro.

SECONDO TEMPO Iniza il secondo tempo, la squadra biancazzurra gestisce il risultato e mette in atto le prime sostituzioni. Piazza subentra a un deluso Carbonaro che poco prima a tu per tu con il portiere sbaglia un gol praticamente fatto. Scuote la testa Carbonaro che non prende per niente bene la sostituzione, escono anche Guastella e Spina per i giovani Abate e De Luca. L'Akragas appare più spumeggiante creando non poche occasioni, ma la partita si innervosisce, esplulso il vice allenatore Francesco Noibile che si "becca" con lo staff del Castellamare. Sostituzioni anche in casa del Castellammare, esce D'Anna con Mione e Maltese per il pericoloso Amico. Partita che regala l'ultima emozione allo scadere con Cutaia che sbaglia a due minuti dalla fine la palla del due a zero.

POST PARTITA. Intervistato il ds Sciortino, parla di un'Akragas poco brillante ma decisiva: "Abbiamo fatto noi la partita, il campionato è uno dei più difficili, l'importante oggi era vincere e lo abbiamo fatto". Soddisfatto dei suoi anche il tecnico del Castellamare: "L'Akragas è una delle squadre più forti del torneo, sapevamo che questa era una partita difficilissima".

Appagato della prestazione dei suoi il tecnico biancazzurro, oggi difensore d'eccezione Enzo Montalbano: "Abbiamo creato molte palle gol, sono soddisfatto dei miei, abbiamo fatto noi la partita, non esistono match facili o difficili, i risultati dagli altri campi di oggi la dicono lunga. Dobbiamo continuare a lavorare sodo, non ho ancora visto la mia Akragas aggressiva su ogni pallone, ma siamo a buon punto".

L'Akragas conquista la vetta della classifica, la compagine biancazzurra ha ottenuto la vittoria con il minimo sforzo, ha sempre gestito il match non correndo quasi mai veri e propri rischi. C'è da risolvere la questione Carbonaro, uscito scontento dopo la seconda sostituzione in due gare, carattere forte per il numero nove biancazzurro, ma quest'anno la concorrenza è tanta.

TABELLINI:
Akragas:
Infantino, Capraro, Nobile, Cutaia, Montalbano, Semprevivo, Spina (Abate), Ciscardi, Carbonaro (Piazza), Bennardo, Guastella (De Luca). All: Francesco Nobile
Castellamare: Lo Monaco, Cilluffo, D'Angelo, Gruppuso (Di Donato), Ferrito, Turano, D'Anna, Amico (Maltese), Bruscia, Di Giuseppe (Mione), Agueci.
RETI: 43' Giuseppe Nobile.

Foto di Calogero Montana Lampo


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento