menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Akragas-Agropoli, Rigoli: "Partita fantastica, rifarei le mie scelte"

Parlano gli esponenti di entrambe le società. Nella sala stampa dello stadio Esseneto opinioni contrastanti sull'epilogo del match

L'Akragas dopo i templi supplementari batte l'Agropoli tre a uno.  Una partita che è stata commentata in modo diverso dagli esponenti di ambedue le società.

"L'Akragas in campionato ha lottato alla pari con il Savoia, e oggi - ha detto il patron dell'Agropoli Cerruti - ci aspettavamo questa partita. Faccio gli applausi alla mia squadra e a tutto lo staff, abbiamo dato veramente il massimo. Gli episodi arbitrali? Il rigore non fischiato alla fine è una macchia che ci fa male. Sul futuro siamo pronti a chiedere il ripescaggio, la realtà dilettantistica sta stretta e vogliamo davvero fare un salto di qualità".

A commentare il match anche il massimo dirigente dell'Akragas Silvio Alessi: "E' stata una partita bellissima, i ragazzi hanno sudato e onorato la maglia fino all'ultimo secondo. Hanno voluto con tutte le loro forze la fase successiva dei playoff.  L'Agropoli - spiega Alessi - è stata agguerrita e spietata, è una squadra ben messa in campo e abbiamo faticato per batterla. Cosa mi aspetto da domenica? Ovviamente una maggiore affluenza di pubblico. Riguardo all'avversario, non ho preferenza. Le partite - ammette il patron biancazzurro - si giocano undici contro undici, senza avere mai paura di nessuno".

Visibilmente scosso il tecnico dell'Agropoli Pirozzi, che applaude la sua squadra e bacchetta l'arbitro. "Il calcio è fatto di episodi - spiega nella sala stampa dello stadio Esseneto - sul rigore allo scadere sono andato dall'arbitro dicendogli che non doveva aver paura a fischiare".

Di tutt'altro umore il tecnico Pino Rigoli: "Ha vinto la squadra che ha prodotto di più. Il rigore non fischiato? Forse prima c'era fallo su Vindigni. Non ho nulla da ridire sulla vittoria dei miei ragazzi. La formazione iniziale? La rifarei per altre cinque volte. Ho schierato Giuffrida perchè mi serviva qualcuno di contenimento, non sapevo se Giraldi giocava dall'inizio".

L'Akragas già da questa sera andrà in ritiro in vista della partita di domenica allo stadio Esseneto. La sfida inizierà alle 16.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento