Tennis, conclusa la tredicesima edizione del Memorial Gaspare Sollano

Ad aggiudicarsi il titolo del doppio giallo è stata la coppia formata da Bartolomeo Collura e Vincenzo Barba che in finale ha battuto Giuseppe Capone ed Emerico Sciascia con il punteggio di 62 63.

i quattro finalisti

Si è chiuso definitivamente il sipario sulla XIII edizione del Memorial Gaspare Sollano di tennis.

Dopo la disputa delle finali del singolare maschile e del singolare femminile, si è concluso anche il torneo di doppio giallo. In campo maschile si è imposto il favarese Gabriele Bosco (classifica 3.4) che con un doppio 62 ha sconfitto il favorito (per classifica) Alfonso Palmisano (3.2).

Quest’ultimo dopo una partenza sprint con break iniziale, dal 2-0 si è progressivamente spento, raccogliendo solo sei punti nei sei games successivi.

Andamento molto simile nel secondo set con Palmisano che quasi mai ha dato l’impressione di essere veramente in partita.

A parte la giornata no di Palmisano, va comunque dato merito a Gabriele Bosco di aver meglio interpretato il match e di aver disputato un torneo quasi perfetto.

Anche la finale femminile non ha riservato le emozioni sperate alla vigilia. Non è andata bene all’agrigentina Federica Palumbo che ha dovuto lasciare strada libera alla tredicenne calatina, tesserata per il CT Montekatira di Catania, Chiara Gerbino.

La giovanissima catanese ha lasciato solo due games alla Palumbo (60 62 il risultato finale), che ha pagato la poca attività agonistica delle ultime settimane.

La Gerbino, una ragazza in grande ascesa, ha dominato gli scambi da fondocampo, mentre la Palumbo è sembrata parecchio lontana dalla sua forma migliore.

A premiare i vincitori, oltre ai dirigenti del CT Agrigento, con in testa il presidente Ernesto Gennaro, i familiari più stretti del compianto Gaspare Sollano.

Familiari che non sono mancati nemmeno alla premiazione del torneo di doppio giallo.

Ad aggiudicarsi il titolo è stata la coppia formata da Bartolomeo Collura e Vincenzo Barba che in finale ha battuto Giuseppe Capone ed Emerico Sciascia con il punteggio di 62 63.

Una partita a tratti spettacolare, merito della qualità dei giocatori giunti in finale.

L’appuntamento per tutti è al prossimo anno con la quattordicesima edizione.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento