La Fortitudo affronta Rieti, Cagnardi: "Settimana difficile a causa di qualche infortunio"

Il coach: "Loro sanno leggere bene i momenti della partita ed è un team organizzato e ben allenato. Chi temo? Sarebbe banale dire Jalen Cannon"

Devis Cagnardi

La Fortitudo Agrigento torna in campo. I biancazzurri, domani, affronteranno Rieti. La partita si giocherà al PalaMoncada di Porto Empedocle, palla a 2 alle 18:00. Coach Cagnardi, questa mattina, ha incontrato i giornalisti. Il tecnico ha parlato così nel corso della conferenza stampa pre-gara.
 

Che partita sarà contro Rieti?
"Arriviamo da una settimana abbastanza complicata. Ovviamente, tutto questo, non è dovuto alla sconfitta maturata contro l’Eurobasket. I miei ragazzi hanno metabolizzato il ko. E’ stata, dunque, una settimana difficile per via di qualche infortunio. Paolo Rotondo dopo uno scontro con Tony Easley è stato subito medicato con dei punti di sutura e quindi ha saltato qualche allenamento. Inoltre, ieri, De Nicolao ha avuto un problema e la sua condizione fisica verrà valutata oggi. E’ stata una settimana tribolata, io confido nella serietà dei miei ragazzi e nella loro massima abnegazione. Doti che non sono così scontate. Vorrei anche ringraziare i giovani della nostra squadra, sono sempre pronti a darci una mano”.

Che avversario è Rieti?

“E’ una squadra abbastanza motivata ed in grande fiducia. Rieti sa leggere bene i momenti della partita ed è un team organizzato e ben allenato. Chi temo? Sarebbe banale dire Jalen Cannon. E’ vero è un giocatore di grande energia, uno tra i primi nei rimbalzi offensivi, dietro il nostro Tony Easley. Tra gli uomini chiave di Rieti non posso che menzionare il playmaker, Passera. Non lo dico perché temo l’asse play-pivot, ma perché credo che Passera sia tra i principali costruttori del gioco di Rieti".

Il pubblico agrigentino

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dopo una sconfitta dobbiamo essere pronti a reagire. Viviamo in un ambiente che ci trasmette entusiasmo quando noi dimostriamo di lottare. Confidiamo nella gente di Agrigento. Quando lottiamo la gente ci supporta, questo ci dà molta fiducia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Il Coronavirus spaventa ancora, Musumeci e Razza: "Se contagi salgono si chiude"

  • Migranti si scagliano contro i carabinieri, Carmina: "Solidale con l'Arma, servono strutture adatte"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento