Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Il saccense che conquista Palermo, Bentivegna: "Voglio vincere qui"

Accursio Bentivegna, siciliano di Sciacca è la nuova promessa del Palermo calcio. La trafila delle giovanili, fino ad arrivare all'esordio assoluto nella massima serie. Lui, che ha sulle spalle la maglia numero 96, suo anno di nascita

Un talento siciliano potrebbe stregare la serie A. Accursio Bentivegna, siciliano di Sciacca è la nuova promessa del Palermo calcio. La trafila delle giovanili, fino ad arrivare all’esordio assoluto nella massima serie. Lui, che ha sulle spalle la maglia numero 96, suo anno di nascita. Accursio Bentivegna ha rinnovato il contratto che lo lega al club rosanero fino al 2019. Una conferenza stampa tutta per lui, come fanno i “grandi” e le parole di Dario Baccin diesse del Palermo. “El nino” così lo chiamano, ha voglia di prendersi Palermo, proprio come fece Totò Schillaci. Ma a lui forse, questo paragone fa tremare le gambe: "Sarà difficile emularlo". Bentivegna ha la “96” sulle spalle ma sogna di assomigliare a un numero dieci: "Da piccolo amavo Del Piero, mi piacerebbe diventare come lui".

Il giovane di Sciacca ha già fatto l’esordio in serie A, giocando tre spezzoni di partita contro Samp, Parma e Cagliari, "rischiando" di segnare anche un gol, gioia negatagli dal portiere dei sardi Brkic.127245-3-2

Il prodotto del vivaio rosanero ha avuto in passato la possibilità di far parte della Primavera dell’Inter, ma il siculo Bentivegna spiega: "Non potevo permettermi quel convitto e poi l’ambiente non mi piaceva particolarmente".  Lui, che il rosanero già lo sente più che mai addosso: "Spero – spiega nelle colonne del Giornale di Sicilia - di vincere con questi colori. E’ bello allenarsi con la prima squadra. Consigli? Maresca, Rigoni e Barreto mi aiutano sempre. Il mister? Mi ha fatto crescere moltissimo, ma devo anche dire grazie a Baccin e Bosi (diesse e tecnico della Primavera ndr)".
Da piccolo Accursio Bentivegna dormiva con il pallone tra le mani, una passione che oggi più che mai ha trasformato in mestiere. Il classe ’96 si candida ad essere l’erede di Paulo Dybala, argentino che ha già preso la strada per Torino, sponda Juventus. 

                                                                 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il saccense che conquista Palermo, Bentivegna: "Voglio vincere qui"

AgrigentoNotizie è in caricamento