menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della gara

Un momento della gara

Podismo, il ruandese Muhitira trionfa a Ravanusa

Il ventiduenne ha dominato la ventiquattresima edizione del trofeo. Solo decimo Giorgio Calcaterra. L'anno prossimo ci sarà Stefano Baldini

Il ruandese Felicien Muhitira si è aggiudicato l’edizione numero 24 del “Trofeo podistico Acsi Città di Ravanusa” disputato ieri pomeriggio.

“Il ventiduenne africano – scrivono gli organizzatori - tesserato per l’Atletica Potenza Picena, ha chiuso i circa 7.760 metri del percorso in 22’56, regolando il keniano Ngeno Kipkirui, che ha tagliato il traguardo con sei secondi di distacco. Terzo, e primo degli italiani, Vincenzo Agnello del Casone Noceto Parma che ha fermato il crono a 23’37. L’atleta di Misilmeri, allenato da Tommaso Ticali, ha preceduto il compagno di squadra, il lentinese Alessandro Brancato. Quinto l’altofontino Alessio Terrasi (Fiamma Rossa Palermo)”.

“Gara bella con il “gruppone” dei favoriti – si legge ancora nella nota - che giro dopo giro perdeva i suoi pezzi migliori e questo grazie alla percussione dei “colored” Muhitira e Kipkirui che si sono giocati la vittoria nella seconda parte della gara, regalando al folto pubblico, disseminato lungo il percorso, un crescendo di spettacolo ed emozioni. Una progressione fatale anche alla star della manifestazione, Giorgio Calcaterra, che giro dopo giro, ha perso velocità e smalto, chiudendo al decimo posto assoluto”. In precedenza, la prima batteria (che comprendeva le donne e i master) aveva visto l’ennesimo trionfo, terzo consecutivo nel Città di Ravanusa, per la giovane gelese della Catania 2000, Clara Tasca che chiudeva i cinque giri in 18’06. L’allieva di Massimo Bianca, precedeva l’ottima mazzarinese Giusi Chiolo (Atletica Mazzarino) in 18’48 e la rientrante Annalisa Di Carlo (Polisportiva Menfi ’95)”. Era collegato al telefono Stefano Baldini, tecnico della nazionale azzurra, che ha confermato la sua presenza a Ravanusa l’anno prossimo.

“Finale – concludono gli organizzatori - con le premiazioni: sul palco, tra gli altri, Giancarlo La Greca (presidente della Pro Sport Ravanusa e il sindaco di Ravanusa Carmelo D’Angelo. Oltre ai premi per i primi tre assoluti, uomini e donne, quelli per i primi tre di categoria, il medagliere della Medal in frame per Giorgio Calcaterra e il sorteggio di due pettorali per la maratona di Venezia vinti a Ferdinando Caldarella della Maraton Avola e a Luigi Paternò dell’ASD Barrafranca”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento