menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, Fortitudo: una vittoria che vale doppio

Un risultato importantissimo, sia per la regular season che per la Coppa Italia, che la squadra del presidente Salvatore Moncada ha voluto dedicare a Chiara La Mendola, la 24enne agrigentina vittima di un incidente stradale avvenuto lo scorso 30 dicembre ad Agrigento

La Fortitudo Moncada Agrigento parteciperà per il terzo anno consecutivo alle finali di Coppa Italia. A sancirlo è stata la vittoria di questa sera della formazione biancazzurra che, al PalaMoncada di Porto Empedocle, ha battuto la Dinamica Mantova con il punteggio di 78 a 71. La Fortitudo si trova adesso solitaria al secondo posto della classifica Adecco Silver, con 20 punti. Una vittoria importantissima, sia per la regular season che per la Coppa Italia, che la squadra del presidente Salvatore Moncada ha voluto dedicare a Chiara La Mendola, la 24enne agrigentina vittima di un incidente stradale avvenuto lo scorso 30 dicembre ad Agrigento. 

"Sono contento che la squadra abbia dedicato la partita a Chiara – ha detto il presidente Moncada nella conferenza stampa al termine della partita - . Purtroppo queste cose addolorano e fanno stare male. Ma lo sport serve anche a questo: dobbiamo stare vicini alla famiglia di Chiara e dare un forte segnale. Prima dobbiamo essere uomini, poi sportivi". Sulla vittoria e sull'andamento del campionato, il presidente Moncada ha poi detto: "Abbiamo chiuso l'anno nel modo adeguato. Speriamo di continuare così e di prenderci qualche altra piccola soddisfazione. Coppa Italia? Io ne faccio sempre una questione di distinzione. Nella storia della Fortitudo noi siamo stati gli unici a fare tre partecipazioni consecutive". 

"Mantova è una squadra molto strana – ha detto il coach della Fortitudo, Franco Ciani, parlando della gara appena conclusa - . In trasferta riesce a trovare una fluidità che li premia. Oggi sono stati anche accompagnati da una percentuale al tiro da 3 stupefacente. Noi non siamo partiti con la rabbia e la determinazione che ci è consueta. Però è difficile: venivamo da una battaglia estenuante con Omegna, con Matera. Abbiamo invece avuto le due grandi capacità di non farli 'scappare via' e di avere grande lucidità e grande impatto difensivo nella parte finale, quando i palloni bruciavano e contavano particolarmente". 

La qualificazione alle finali di Coppa Italia, invece, per Franco Ciani "rappresenta la prima sfida vinta. Non è un risultato definitivo – ha commentato il coach - , perché giungi a metà della stagione. Però essere secondi a metà della stagione è una cosa che pochi avrebbero potuto pronosticare. Sarei curioso di andare a vedere quante squadre in tre anni fanno tre campionati diversi a salire e tre finali di Coppa Italia. Questo significa che siamo orgogliosi non solo di questa squadra, ma di un gruppo di lavoro che ha raggiunto questi obiettivi anno dopo anno".

Il tabellino
Parziali: 14-22, 29-38, 50-53, 78-73.

Fortitudo Moncada Agrigento 78
Vaughn 19, Anello 4, Mian 12, Di Viccaro 5, Portannese n.e., Chiarastella 14, De Laurentiis 6, Giovanatto, Mocavero 14, Piazza 4.
Allenatore: coach Franco Ciani.
Assistant coach: Luigi Dicensi.

Dinamica Mantova 73
Vecchio n.e., Jefferson 7, Veccia n.e., Lamma 5, Ranuzzi 11, Pignatti 7, Nardi 18, Alibegovic 11, Allodi 3, Losi 11.
Allenatore: coach Alberto Morea.

La classifica
Mobyt Ferrara 22
MONCADA AGRIGENTO 20
Acmar Ravenna 18
Arcanthea Lucca 18
Paffoni Omegna 18
Bawer Matera 18
Assigeco Casalp. 16
Modus FM Roseto 16
Remer Treviglio 16
Proger Chieti 14
Torrevento BNB 14
Dinamica Mantova 14
Basket Recanati 12
Enegan Firenze 12
Viola R. Calabria 10
Liomatic Group Bari 2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento