menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Akragas, mister Rigoli prima della sfida col Martina Franca: «Più punti e meno "poesie"»

Il tecnico biancazzurro parla alla vigilia della sfida tra l'Akragas ed il Martina Franca, Pino Rigoli ha voglia di vincere ancora

«Agrigento deve salvaguardare il patrimonio Akragas», parola di mister Pino Rigoli. Alla vigilia di Akragas-Martina Franca, il tecnico biancazzurro parla della sua Akragas. «Questa città capirà l'importanza della LegaPro quando la perderà». Il tecnico biancazzurro non ha peli sulla lingua e sull'attuale questione stadio "Esseneto" dice la sua.

«La squadra non ha risentito dei malumori, noi siamo pagati per fare bene in campo, il nostro lavoro è il campo. Le questioni da scrivania - dice Rigoli - non mi appartengono. Amo questa città, Agrigento mi ha dato tanto, tutti devono stringersi attorno a questa squadra. L'Akragas deve essere un orgoglio per questa città». 

Domani i biancazzurri affronteranno una delle squadre più insidiose del torneo, Rigoli non ha dubbi e spiega: «Per noi questa sfida è di vitale importanza. Sul campo abbiamo realizzato quaranta punti, questa squadra ha fatto un cammino straordinario. I miei ragazzi hanno superato delle grandi difficoltà, solo i grandi uomini vincono così tante partite. Noi - dice l'allenatore - abbiamo un calendario molto difficile. Nell’ultima partita non avevamo tutte le nostre frecce, domani mancherà Vicente. Dobbiamo rimanere lucidi e non dobbiamo abbassare il nostro livello di concentrazione. Casertana? Sull’aspetto dell’impegno non ha nulla da rimproverare, noi abbiamo fatto bene negli ultimi dieci minuti. Abbiamo preso gol su un disimpegno. Conosco le caratteristiche dei miei giocatori, ma anche degli avversari. Dyulgerov? Contro il Catania è stato frettoloso, ma era una partita sentita. Lui ha queste caratteristiche, ma privarmi di lui in quel contesto era difficile».

E sulla sua squadra, Rigoli dice: «Noi dobbiamo sfruttare le caratteristiche che abbiamo. Non facciamo una giusta gestione della palla, dobbiamo fare i punti e non dobbiamo fare poesia. Gli assenti del Martina Franca? Spero non sia pretattica, loro non meritano la classifica che hanno. Il Martina ha dato vita ad un ottimo mercato di gennaio». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento