Caldo uguale Zanzare, ecco dei rimedi naturali

Il ritorno del caldo coincide con il moltiplicarsi delle odiose zanzare. Ecco qualche metodo green per tutelarsi dalle sue punture rispettando la natura

Ci risiamo. Se il caldo rende le nostre giornate sicuramente più piacevoli, con lui torna gli insetti più fastidiosi della terra: le odiate zanzare. Anche in Sicilia a Agrigento se ne trovano a milion e sono il vero incubo per parecchie persone che vengono praticamente assalite durante tutto il giorno dalle punture dell’animaletto.

Oltre all’uso di repellenti e di rimedi naturali, come l’utilizzo di oli essenziali all’interno di diffusori, ci sono altri suggerimenti per ostacolare il proliferarsi delle zanzare. Tra questi l’uso di una Bat Box, è sicuramente molto efficace. Di solito in legno, questa cassetta per i pipistrelli può essere appesa sulle pareti esterne delle abitazioni, che diventano il rifugio ideale per il mammifero notturno, principale predatore delle zanzare. Sempre più comuni decidono infatti di installare bat box sui propri territori, creando delle vere e proprie coltivazioni di pipistrelli. Altro rimedio è stare attenti nell’evitare ristagni idrici.

È necessario eliminare ogni ristagno, dai sottovasi, alle pozze, poiché con l’aumento delle temperature il ciclo larvale sarà destinato a ridursi. La deposizione delle uova e lo sviluppo della larva avviene sempre in zone umide, quindi limitarle è un buon modo per prevenire una copiosa nascita di questi insetti. Dove è impossibile eliminare contenitori di acqua, un possibile rimedio, specialmente contro la zanzara tigre, è quello di immergere dei fili di rame nei contenitori dove è presente l’acqua.  I fili di questo materiale impediscono alle larve di svilupparsi. È importante sostituire il rame periodicamente affinché non perda la sua efficacia.

Rimedio, classico e ovvio, è l’installazione poi di zanzariere, che per i residenti in zone particolarmente soggette alla presenza massiccia di questo insetto, è sicuramente la soluzione più efficace. Più dispendioso degli altri metodi, dà effetti sicuri, “isolando” gli interni dall’ingresso degli insetti. Esistono vari tipi di zanzariere, oltre quelle applicabili alle finestre, vi sono quelle che riparano il tetto servendosi di un vero e proprio baldacchino, o ancora quelle da esterni, ideali per poter godere delle serate estive in giardino, magari sotto un gazebo. L’utilizzo di questi semplici e intuitivi metodi, resta fondamentale per non sentirci imprecare contro questo odiato insetto, e per non far diventare braccia e gambe delle vere “zone di guerra”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento