rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022

Diventare mediatore linguistico e culturale, ruolo poliedrico del mondo del lavoro

I crescenti flussi migratori nel Mediterraneo hanno indotto il Miur ad autorizzare una scuola di studi superiori in Mediazione linguistica interculturale nel cuore della Sicilia

L’evoluzione del mercato del lavoro è contrassegnata dalla ricerca di figure professionali sempre più qualificate e con competenze multi disciplinari. Fra le professioni emergenti più ricercate c’è quella del mediatore linguistico e culturale. Un'arte, quella della mediazione, in voga già nel mondo classico e che oggi, per stare al passo con i tempi, si evolve in una vera e propria professione, costantemente arricchita di competenze per raggiungere un titolo abilitante e spendibile nel mondo del lavoro.

Competenza fondamentale ma non unica è la conoscenza approfondita delle lingue straniere, come l'inglese, il francese, lo spagnolo e l'arabo. A completare la figura del mediatore linguistico e culturale non possono mancare nozioni di diritto, economia, sociologia e psicologia. Strumenti questi essenziali per operare in vari ambiti.

Gli ambiti del mediatore linguistico e culturale

Un lungo ed articolato sistema di servizi deve necessariamente fare i conti con le diversità culturali e linguistiche. È proprio questo il punto di forza del mediatore che può essere impiegato in tantissimi ambiti:

  • Area Aziendale - Società di import-export, Settore estero aziende nazionali ed internazionali, Settore Marketing d’imprese commerciali e industriali, Uffici acquisti italiani e esteri, Enti di Gestione Fiere, CCIAA (Camere di Commercio italiane e estere);
  • Area Culturale - Musei e Soprintendenze, Mostre temporanee e permanenti, Associazioni e centri culturali, Parchi a tema, Librerie e Case editrici;
  • Organizzazione di eventi - Mostre e Conferenze, Eventi culturali, Live shows, Agenzie di Wedding planner, Società di Destination Management Company
  • Area trasporti - Ditte di logistica internazionale, Enti portuali, Compagnie aeree, navali, ferroviarie, Uffici informazioni, Aeroportuali, Agenzie di noleggio auto, Agenzie di spedizioni e di Trasporti internazionali, Marina mercantili, Armatori e compagnie navali

Agrigento-Lampedusa: linea di confine dell’Europa

I crescenti flussi migratori nel Mediterraneo, nel 2017 hanno indotto il Miur ad autorizzare una scuola di studi superiori in Mediazione linguistica interculturale ad Agrigento. Un corso triennale equipollente ad una laurea di classe L.12 promosso da “Agorà Mundi” nella sede di “Empedocle Consorzio Universitario” della città dei Templi.

Un corpo docente qualificato e un piano di studi completo, conferiscono agli allievi i crediti formativi di mediazione che forniscono un ottimo passaporto internazionale che, ad esempio, è servito ai primi laureati del corso che sono stati assunti da importanti compagnie aeree. Competenze e professionalità che fanno di Agorà Mundi una vera e propria eccellenza formativa in Sicilia.

Video popolari

Diventare mediatore linguistico e culturale, ruolo poliedrico del mondo del lavoro

AgrigentoNotizie è in caricamento