rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
AgrigentoNotizie

Sos democrazia chiede i danni alla mafia

L’associazione riberese, da sempre impegnata nella promozione della legalità e dell’antimafia, si è costituita parte civile nel processo di mafia denominato “Nuova Cupola” che si sta svolgendo presso l’aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

L'associazione "SOS Democrazia" di Ribera, da sempre impegnata nella promozione della legalità e dell'antimafia, si è costituita parte civile nel processo di mafia denominato "Nuova Cupola" che si sta svolgendo presso l'aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo.

"Il Giudice dell'udienza preliminare, dopo aver valutato la documentazione presentata dal nostro legale Avv. Francesco Montalbano, ha ammesso la nostra legittimazione a costituirci parte civile riconoscendoci cosi l'importante ruolo che svolgiamo nel campo della lotta alla mafia. Cosa Nostra condiziona lo sviluppo del territorio agrigentino, soprattutto per le sue ingerenze nel campo dell'imprenditoria e delle opere pubbliche, settore che continua a rappresentare il "core business" dell'organizzazione mafiosa, quale collaudata opportunità per addivenire all'appropriazione delittuosa di risorse pubbliche. Non riusciamo a capire come mai le amministrazioni pubbliche, in risposta alle esigenze di legalità e sicurezza dei territori, non abbiano deciso di costituirsi in giudizio in questo come in altri processi di mafia. E' arrivato il momento di chiedere il conto a coloro i quali attraverso il racket delle estorsioni e del pizzo non permettono il rilancio economico della nostra terrà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sos democrazia chiede i danni alla mafia

AgrigentoNotizie è in caricamento