Le tre ricette per un Thanksgiving Day in perfetto stile a stelle e strisce

Se si è amanti delle mode statunitensi e ogni occasione è buona per mettersi ai fornelli, ecco la guida per scoprire cosa prevede la tradizione americana per l’ultimo giovedì di Novembre

Da qualche anno il Thanksgiving Day è arrivato anche a casa nostra, come momento per festeggiare anche se si tratta di una ricorrenza prettamente made in USA.

Se si è amanti delle mode statunitensi e ogni occasione è buona per mettersi ai fornelli e cimentarsi in tante prelibatezze d’oltre oceano, allora non vi resta che continuare a leggere questa piccola guida di consigli per scoprire cosa prevede la tradizione americana per l’ultimo giovedì di Novembre. E poi non c’è periodo migliore per preparare una bella cena da condividere con chi vive con noi e che in questi giorni di lockdown ha bisogno come tutti di sentirsi coccolato, magari proprio a tavola.

Ancora oggi negli Stati Uniti il Thanksgiving Day è una festa molto sentita, più del Natale, che riunisce le famiglie e in cui si preparano le ricette della tradizione così come sono state tramandate da generazioni, in cui ci si riunisce intorno al tavolo, si guarda lo sport e si sta tutti insieme.

Ecco allora alcune delle ricette più classiche: tacchino ripieno, torta di zucca, salsa di mirtilli.

Il tacchino

Il piatto principale di ogni pranzo nel giorno del Ringraziamento è il celebre tacchino ripieno, ecco la ricetta.

Ingredienti:

Un tacchino intero
1 chilo di castagna già cotte e pulite
500 gr di pane raffermo
150 gr di burro
Una cipolla e sedano

Un limone
Un bicchiere di vino bianco
Erbe aromatiche: rosmarimo, prezzemolo, timo e maggiorana
Brodo vegetale

Lavate il tacchino dentro e fuori e quindi asciugatelo con cura e strofinate la carne del tacchino con il limone tagliato a metà. Tritate finemente la cipolle e il sedano e fateli rosolare in una pentola con il burro: quando saranno dorati aggiungete un bicchiere di vino bianco.

Spezzettate il pane raffermo nella pentola e aggiungeteci le castagne cotte: fate rosolare insieme alle erbe aromatiche e aggiustate di pepe e sale. Dopo circa 5 minuti togliete dal fuoco e, quando si sarà raffreddato, usatelo per farcire l’interno del tacchino: cucite con dello spago da cucina l’apertura per evitare che esca il ripieno e legate anche le zampe incrociandole.

Salate e pepate la superficie del tacchino e adagiatele su una teglia oliata versate i due bicchieri di brodo: infornate quindi a 180 gradi per almeno un’ora di tempo. Durante la cottura bagnate con frequenza l’intera superficie del tacchino per ottenere una carne morbida e saporita.

Salsa ai mirtilli rossi

La carne viene poi servita, con la famosa salsa di mirtilli rossi.

Ingredienti

100 di mirtilli rossi
1 cucchiaio di miele
salvia, basilico, rosmarino, origano, prezzemolo, 1 noce moscata
3 spicchi di aglio
olio extravergine di oliva
acqua
1 cucchiaio di farina 00
sale

Mettete i mirtilli rossi (vanno bene anche quelli surgelati) nel mixer con un po’ di acqua e un cucchiaio di miele. Fate bollire il risultato ottenuto insieme a mezzo bicchiere di acqua. Sminuzzate le erbe aromatiche e tritate l’aglio mantenendolo separato dal resto.
Mettete l’olio nella padella e unitevi aglio e farina. Aggiungente il trito di erbe e infine i mirtilli. Spolverate con una grattugiata di noce moscata. Una salsa veloce, gustosa, facile da realizzare e perfetta non soltanto per il tacchino ripieno, ma per tutta la selvaggina! 

Torta di zucca

Per chiudere in bellezza il lauto pranzo, ecco infine la ricetta della torta di zucca, il più tipico dei dolci americani di questo periodo. 

Ingredienti:

175 g di purea di zucca bollita
100 g di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di cannella, 1 cucchiaino di zenzero in polvere, 1 pizzico di noce moscata

1 cucchiaio di farina
2 uova
1 tazza di latte
2 cucchiai di acqua
1 base di pasta frolla pronta
Panna montata q.b.

Unite la purea di zucca già cotta in una ciotola con lo zucchero, il sale, le spezie e la farina setacciata. Aggiungete quindi le uova miscelando bene: a questo punto versate il latte e l’acqua. Se il composto vi sembra troppo liquido, aggiungete ancora un cucchiaio di farina. Versate il composto all’interno della base di pasta frolla già pronta e cuocete in una teglia ricoperta di carta forno per 15 minuti circa a 250°C.  Successivamente, abbassate la temperatura a 200°C e fate cuocere per altri 30 minuti circa. Servite la torta di zucca con un ciuffetto di panna montata fresca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento