19 Marzo Festa del Papà: storia, origini e tradizioni

Tutte le tradizioni legate alla celebrazione della festa in onore di San Giuseppe, il papà più famoso di sempre

Oggi, 19 marzo si celebra la festa del papà, una ricorrenza osservata in molte parti del mondo, ma si celebra solo nei paesi a tradizione cattolica (Italia, Spagna e Portogallo su tutti) si.

Il 19 marzo, secondo la credenza, è la data della morte di San Giuseppe, padre putativo di Gesù. Le cose che sappiamo di san Giuseppe, ci arrivano soprattutto dai Vangeli di Matteo e di Luca, che si soffermano più degli altri due sull’infanzia di Gesù.

Il culto di san Giuseppe ha origini molto antiche: già nell’Alto Medioevo si celebrava la sua figura nelle chiese orientali; nel Trecento la pratica si diffuse anche in Occidente, e si cominciò a osservare la sua festa il 19 marzo, che secondo la tradizione è la data della sua morte.

La festa venne inserita nel calendario romano da papa Sisto IV intorno al 1479, e nel corso del XIX secolo san Giuseppe divenne santo patrono di alcuni paesi con una importante tradizione cattolica: fu il caso del Messico, del Canada e del Belgio. San Giuseppe è anche considerato l’ultimo patriarca della Bibbia dai cattolici.

Altre feste del papà in giro per il mondo

In altri paesi la festa del papà ha origini e tradizioni diverse, tanto che la data varia molto da paese a paese. In Germania la festa del papà coincide con il giorno dell’Ascensione, una festa mobile cristiana che cade il giovedì, quaranta giorni dopo la Pasqua, ed è chiamata anche Männertag o Herrentag (“giorno degli uomini”, intesi come maschi). Una delle tradizioni più diffuse in molte città tedesche, a volte severamente criticata dalla stampa locale, è quella di formare comitive di uomini che spingono un carretto pieno di bevande alcoliche e festeggiano in «un pomeriggio incasinato e ubriaco». Questa particolare tradizione sembra risalire all’Ottocento.

Negli Stati Uniti la festa ha caratteristiche e origini molto più recenti, in parte legate alla festa della mamma. Si celebra la terza domenica di giugno e fu proclamata festa nazionale nel 1966, dal presidente Lyndon B. Johnson. Generalmente si fa risalire l’idea della sua creazione a una donna di Spokane, nello stato di Washington: secondo la tradizione, lo spunto per una festa del papà le sarebbe venuto nel 1909 sentendo un sermone in occasione della festa della mamma, che cominciava ad essere celebrata in quegli anni. La prima festa del papà fu celebrata negli Stati Uniti il 19 giugno 1910, nel mese di nascita del padre della donna ideatrice, che aveva cresciuto sei figli dopo la morte di parto della moglie. La maggior parte dei paesi del mondo infatti, celebra la festa del papà la terza domenica di giugno.

La tradizione Agrigentina

Ma ritornando in Italia, quello che la festa porta con sé sono certamente tante tradizioni legate per lo più alla consumazione di dolci, che variano a seconda delle diversi parti in cui ci si trova. I più famosi sono le Zeppole di San Giuseppe, tipiche del nostro territorio. Pochi però sanno il significato che vi si cela dietro. Queste sono infatti l’emblema di uno dei momenti che attraversò il Santo che, per mantenere la famiglia durante la fuga in Egitto con Maria e Gesù, si trovò costretto a vendere frittelle. 

In territorio siciliano e nella nostra zona nello specifico, altro dolce tipico sono le famose Sfinge di San Giuseppe, enormi bignè fritti farciti di crema di ricotta e decorati con frutta candita. Ma dalle nostre parti oltre a degustare tali prelibatezze, la tradizione vuole che si invitino i poveri a pranzo; negli anni tale tradizione ha preso la piega di un momento di aggregazione sociale con la distribuzione della famosa Minestra di San Giuseppe, fatta con verdure e pasta mista, da parte delle parrocchie cittadine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento