rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
social

Le feste non sono finite, per l'Epifania prepariamo la Cubbaita

Ecco la ricetta del mandorlato di origine araba re delle festività natalizie

Che feste sarebbero senza il torrone? Se poi è fatto in casa è ancora più buono. E nell’agrigentino e non solo, c’è un mandorlato a base di miele e mandorle da leccarsi i baffi. Si tratta della Cubbaita o Cubaita , da qubbiat “mandorlato”, termine di derivazione araba che indica quel dolce immancabile per le festività natalizie, anche se si può gustare in ogni periodo dell’anno.

La ricetta di un torrone squisito che si tramanda di generazione in generazione e che ha origini antichissime risalente si pensi al  827 d.C.  Un ' esplosione di gusto con mandorle e miele ai quali si possono aggiungere semi di sesamo,  pistacchi, noci o nocciole ma anche bucce di arance. Una ricetta facilissima e da preparare in casa in poche semplici mosse,  il dolce natalizio ideale da servire agli ospiti in vista dell’imminente arrivo dell’Epifania. Ecco la ricetta facile e veloce.  

Ingredienti  

100 gr zucchero semolato 
1  cucchiaio di miele 
200  mandorle tostate

Procedimento

Si comincia ponendo in una pentola a fondo spesso lo zucchero. Questo va riscaldato a fuoco lento , una volta sciolto e  raggiunto un colore dorato va aggiunto il miele, amalgamare il tutto e lasciare sul fuoco per qualche minuto.  La cubbaita sarà pronta quando si attaccherà alle pareti della pentola. Successivamente versare su un piano di marmo o sulla carta forno,  in cui è già stato spalmato l’olio di semi, il composto con l’aiuto di una spatola o con un coltello. Questo  va distribuito sulla superficie creando dei quadrati, con uno spessore di circa un centimetro. Lasciate raffreddare e servite, la vostra cubbaita è pronta. Buon appetito!
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le feste non sono finite, per l'Epifania prepariamo la Cubbaita

AgrigentoNotizie è in caricamento