rotate-mobile
Istruzione / Ribera / Via Presti, 2

Concorso di Intercultura “Vivi e studia all’estero”: assegnata borsa di studio ad uno studente

Giovanni Gambino dell'Iss Crispi di Ribera è stato ritenuto meritevole. Con dei brevi video due vincitrici di precedenti edizioni ora all’università, Sofia Sferra (Portogallo) e Elisa Gambino (Argentina), hanno parlato delle loro motivazioni ed esperienze

Una borsa di studio da 6 mila, della Ilso, riservata agli studenti meritevoli è stata consegnata, assieme ad una pergamena, a Giovanni Gambino che ha partecipato al concorso di Intercultura “vivi e studia all’estero”.

Impegnato a scuola e nello scoutismo, Giovanni ama la natura, viaggiare, le lingue e culture straniere e, come ha detto nel suo breve intervento, sogna di fare quest’esperienza da quando la sorella Elisa è andata in Argentina. Oltre ai familiari di Giovanni e ai compagni della classe III Turistico, erano presenti: Vincenzo Sarullo, titolare della I.L.S.O.; il sindaco di Ribera, Matteo Ruvolo; l’assessore alla Pubblica istruzione Leonardo Augello; il dirigente scolastico dell’Iss Crispi (dove s'è svolta la cerimonia di consegna), Antonina Triolo e, per Intercultura, la responsabile regionale per Sicilia e Calabria Sud, Clelia Scalisi e la presidente del Centro locale di Sciacca Dominique Adelaide. Presenti anche Antonino Sarullo della I.L.S.O., altri familiari dei Sarullo ed alcuni volontari di Intercultura.

La rete di volontariato Afs Intercultura prepara e sostiene lo studente all’estero e al rientro nelle inevitabili difficoltà e lo aiuta a trarre il meglio dall’esperienza. Questo programma proietta gli studenti che partono, ma anche la classe e la scuola di provenienza, nel mondo. Il dirigente scolastico Triolo ha auspicato che le competenze acquisite con la forzata didattica a distanza possano favorire la comunicazione e l’approfondimento di temi di interesse comune tra la classe di provenienza di Giovanni e la sua classe in Polonia e possano aiutare a stabilire dei ponti. Con dei brevi video due vincitrici di precedenti borse I.L.S.O., ora all’università, Sofia Sferra (Portogallo) e Elisa Gambino (Argentina), hanno parlato delle loro motivazioni ed esperienze.

Vincenzo Sarullo ha annunciato che riproporrà la sesta borsa di studio I.L.S.O. di 6.000 euro per l’anno scolastico 2023-24. Presente anche la responsabile ospitalità Carmela Scimè e come testimonial dell’ospitalità lo studente della Crispi, l’argentino Felipe Alvarez Baro che è ospite della famiglia di Sara Spataro Distefano e l’assessore alle Finanze Maria Ragusa che ha ricordato che nel 2017-18 la sua famiglia ha ospitato una ragazza turca, Buse; successivamente la figlia, Chiara Miceli, ha frequentato un anno nell’Ohio (Usa).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso di Intercultura “Vivi e studia all’estero”: assegnata borsa di studio ad uno studente

AgrigentoNotizie è in caricamento