rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
I dati / Licata

Scuole, cambia la geografia in provincia: ecco chi resterà senza preside

Il decreto è stato pubblicato nei giorni scorsi dall'Ufficio scolastico regionale preso atto dei numeri degli iscritti

Scuole sempre più vuote a causa del crollo delle nascite: ecco chi perderà l'autonomia a partire dal prossimo anno.

Il provvedimento è stato firmato nei giorni scorsi dall'Ufficio scolastico regionale, in applicazione della normativa che prevede come gli istituti "con un numero di alunni inferiore a 500 unità, ridotto fino a 300 unità per le istituzioni situate nelle piccole isole, nei comuni montani o nelle aree geografiche caratterizzate da specificità linguistiche, non possono essere assegnati dirigenti scolastici con incarico a tempo indeterminato" e verranno quindi già dal prossimo anno scolastico gestiti con una reggenza di dirigenti scolastici in servizio in altre scuole.

Questi istituti, tra l'altro, non avranno parte del personale amministrativo specifico che spetta invece alle scuole che hanno mantenuto l'autonomia.

Secondo il decreto, nell'anno scolastico 2023/2024 perderà l'autonomia l'istituto "Re Capriata" di Licata, mentre le altre scuole della provincia (già oggetto di ridimensionamenti negli anni passati) rimarranno al momento autonome. Un percorso di accorpamento, comunque, è nelle cose proprio a causa della mancanza di nuovi nati, in una provincia dove chi può emigra e chi resta ha "paura" di fare figli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, cambia la geografia in provincia: ecco chi resterà senza preside

AgrigentoNotizie è in caricamento