Domenica, 17 Ottobre 2021
Scuola

“Storie di Alternanza”, cerimonia di premiazione in diretta youtube

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Si è tenuta giorno 23 /11/2020 ore 12,20, in modalità online e diretta youtube, la cerimonia di premiazione Concorso “Storie di Alternanza” sessione provinciale, promosso da Unioncamere e dalle Camere di commercio italiane. Hanno partecipato all'evento i responsabili della Camera di Commercio di Agrigento, il Dirigente Scolastico dell'IIS “Giudici Saetta e Livatino” di Ravanusa, Prof. Di Pasquali, i docenti, gli alunni coinvolti e i tutors del percorso.

La cerimonia in modalità online, sotto la regia dell'animatore digitale la Prof.ssa Lo Vullo, inusuale nella pratica quotidiana, ma pertinente e adeguata nella prassi nel periodo di emergenza epidemiologica, è stata densa di significati e di momenti di
riflessione. Dopo un primo momento di saluti e di avviamento ai lavori, moderato dal Prof Traina, apre la cerimonia ufficialmente il Dirigente Scolastico, Prof Di Pasquali, il quale, onorato del conferimento del premio, sottolinea come il percorso “Teatralmente” abbia rappresentato pienamente gli obiettivi di inclusività prefissati dalla Istituzione Scolastica, avendo dato la possibilità ai discenti di raggiungere in pieno le competenze trasversali. Intervengono successivamente il Commissario della Camera di Commercio di Agrigento, il Dottore Giuseppe Termine e il Segretario Generale Camera di Commercio di Agrigento, il Dottore
Virgilio Giuseppe, i quali hanno espresso il loro giudizio positivo sul prodotto finale,condividendo le proprie emozioni e complimentandosi con i ragazzi coinvolti. Nel prendere la parola, successivamente, i referenti Camera di Commercio Agrigento Concorso “Storie di Alternanza”, la Dottoressa Pennino Patrizia e il Dottor Carmelo Consiglio sottolineano come il prodotto finale, denso di significati e di profondi messaggi, sia stato portato avanti durante il primo lockdown e sia testimonianza della profonda tenacia del gruppo che non ha mai demorso nonostante le difficoltà oggettive incontrate nell'assemblare il prodotto finale.

Nella seconda fase della cerimonia lo spazio è stato dato alle tutors che hanno illustrato le modalità operative sviluppatesi nel corso dei due anni. La Prof .ssa Vinci Luisa, tutor interno PCTO, definisce il prodotto vincitore “la storia di amore e di condivisione di due generazioni che si incontrano piacevolmente, confrontandosi attraverso le loro peculiarità : la modernità vivace dell'era dei selfie e dei jeans strappati, la voce della tradizione, dell'esperienza e dei valori attraverso canali comunicativi che, purtroppo, in queste condizioni non sono stati più sperimentati ma banditi momentaneamente: abbracci, sorrisi, affetto e profondi silenzi”. La Dottoressa Accascio Santina, tutor aziendale e presidente dell'Associazione ACME, sottolinea come l'esperienza sia stata formativa per tutti i soggetti coinvolti e specifica le motivazioni che hanno portato al titolo “la stanza al
piano di sopra” del copione, voluto, ideato e scritto di getto dai discenti, alludendo alla stanza frequentata dai giovani, la stanza degli anziani, ospiti della casa di riposo, che a causa delle problematiche e patologie personali rimanevano nelle proprie camere, al piano di sopra, in attesa della visita dei ragazzi esuberanti.

Il momento forse più emozionante è stato l'intervento dei discenti che, intervistati dalla tutor interna, hanno espresso sentimenti, emozioni vissuti e condivisi nel corso dello sviluppo del percorso . Nell'avvicendarsi prende la parola l'alunna Giada Formuso, ideatrice e fautrice del video, la quale nel definire il percorso PCTO un'importante opportunità di crescita dal punto di vista umano, sostiene che tale attività abbia permesso ai ragazzi di relazionarsi con la generazione che rappresenta le radici della società e per questo va tutelata soprattutto nella grave crisi vissuta ,e l'aver potuto concedere ai “nonnini” momenti di svago e di conforto ha reso lei in primis e tutti i ragazzi coinvolti persone migliori.

Nell'intervento dell'alunno Gabriele Scibetta l'attenzione del discente è stata posta su come i ragazzi abbiano imparato a rispettare i lunghi silenzi dei “nonni”, silenzi poi interrotti dalla vivacità dei ragazzi e dalla complicità nata fra tutti i soggetti coinvolti che ha determinato a sua volta la possibilità di insegnare ai nonnini cosa siano i selfie e la passione poi nata e coltivata da questi ultimi.

L'alunno Emanuele Di Liberto ribadisce, invece, l'importanza della esperienza altamente formativa e di grande crescita effettuata e condivisa con la tutor interna e alla domanda posta dalla tutor relativamente alle ricadute positive per la crescita e l'orientamento personale l'alunna Fumo Sofia sottolinea come siffatta esperienza regni sovrana nel cuore dei giovani, poiché in questi 2 anni hanno imparato tanto, apprezzando la vita in tutte le sue sfumature e riflessioni.

I ragazzi e tutti i presenti erano emozionati e in silenzio durante la fase più toccante gestita dal Prof Pezzino, Componente Commissione Premio Storie di Alternza, il quale nel premiare il gruppo, nella motivazione addotta e foriera della vittoria, sottolinea come il motore delle attività sia stata la “resilienza” in un periodo funesto.

Allietati dai saluti finali, dai ringraziamenti e dai convenevoli formali, i ragazzi felici ed emozionati , tutti i soggetti intervenuti hanno trascorso una ora piacevole ricca di spunti, di riflessioni e di umani e proficui confronti.

In ognuno dei partecipanti riecheggia la domanda “Cosa ha rappresentato il premio conferito al prodotto “Stanza al piano di sopra”? La risposta per i ragazzi “alternativi” e i tutors coinvolti è la seguente “Un barlume di speranza, un raggio di
sole in un periodo buio vissuto dai discenti e dai soggetti coinvolti durante l'emergenza epidemiologica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Storie di Alternanza”, cerimonia di premiazione in diretta youtube

AgrigentoNotizie è in caricamento