menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Infezioni sessualmente trasmissibili”, screening e informazioni per prevenire: ecco dove

Nei laboratori d’analisi dei 5 presidi ospedalieri e al Poliambulatorio di Bivona sarà possibile effettuare, senza ricetta medica e prenotazione, lo screening ematico per la diagnosi dell’Hiv, delle epatiti virali, della sifilide ed il tampone vaginale/uretrale o esame delle urine per la ricerca di clamidia e gonorrea

Occorre non abbassare la guardia, ma anzi incrementare le misure di prevenzione e contrasto. E’ questa la consapevolezza che anima il progetto evento – di singolare importanza in programma nella provincia di Agrigento, dal 25 novembre al 1 dicembre prossimi, - per fare comprendere che le malattie sessualmente trasmissibili costituiscono una minaccia sempre presente. Sarà la “Settimana della prevenzione sulle infezioni sessualmente trasmissibili”, iniziativa indetta e coordinata dall’assessorato regionale per la Salute, durante la quale l’azienda sanitaria provinciale di Agrigento metterà a disposizione della popolazione compresa fra i 18 ed i 40 anni una vasta gamma di servizi diagnostici ed informativi gratuiti e di facile accesso. Nei giorni dedicati alla prevenzione, dalle 11.30 alle 13.30, nei laboratori d’analisi dei cinque presidi ospedalieri della provincia e al Poliambulatorio di Bivona, sarà possibile effettuare, senza ricetta medica e prenotazione, lo screening ematico per la diagnosi dell’Hiv, delle epatiti virali, della sifilide ed il tampone vaginale/uretrale o esame delle urine per la ricerca di clamidia e gonorrea ed ottenere inoltre ogni tipo di informazione per prevenire le infezioni. Il programma, curato dal dipartimento Attività sanitarie e osservatorio Epidemiologico della Regione (Servizio 5 - Promozione della salute) servirà anche a raccogliere i dati di prevalenza sulle malattie sessualmente trasmissibili che aggiorneranno il quadro della frequenza nella popolazione.

“Abbiamo chiesto alle Asp dell’isola - ha dichiarato l’assessore alla Salute, Ruggero Razza, a margine della presentazione del progetto - di intraprendere con molta cura questa campagna di sensibilizzazione e diffusione della conoscenza dei pericoli che si presentano attraverso un’attività sessuale non protetta. Speriamo di raggiungere molti giovani, per dire loro quanto sia importante agire con la prevenzione”. I dettagli tecnici ed operativi dell’iniziativa saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che l’azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha indetto per il prossimo 25 novembre, data di avvio della campagna di prevenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento