Referendum Costituzionale, "Volt Agrigento" organizza sit in per le ragioni del No

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il partito Volt Agrigento, con tenace veemenza, si unisce ai sostenitori del NO per il taglio dei parlamentari, perché ritiene che una tale riforma non sia né efficace né necessaria, ma si tratta dell'ennesimo dileggio da parte del Governo.  Per tale ragione, il partito progressista decide di scendere in strada Giovedì 17.

Volt Agrigento dice "NO" a questo taglio dei parlamentari, un taglio che provocherà solo ulteriori danni, i quali, a loro volta, andranno a compromettere la democraticità del Paese e, dunque, non verranno risolti i veri problemi dell'Italia. 

Vincenzo Ballacchino, Coordinatore di Volt Agrigento, considera essenziale che "la posizione progressista di Volt Agrigento per il NO al referendum debba essere nota a tutti i cittadini, affinché sappiano che con un Sì, la loro voce e la loro rappresentanza verrà a mancare, con un Sì verrà rallentato il processo legislativo e non si otterrà una maggiore efficienza in Parlamento" 

La campagna per il NO è stata avviata sulle pagine social di Facebook e di Instagram, ma Volt Agrigento è pronto a confrontarsi in strada per spiegare le ragioni del NO al Referendum. 

Giovedì 17, alle ore 16,30, tutto il gruppo di Volt Agrigento si troverà a Porta di Ponte e in Via Atenea, per fronteggiare le blande e instabili ragioni del Sì al Referendum Costituzionale, pronto a difendere una democrazia, purtroppo, a rischio.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento