menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Porto Empedocle:  Violenza sulle donne  Si chiede la modifica  dello Statuto comunale

Porto Empedocle: Violenza sulle donne Si chiede la modifica dello Statuto comunale

Porto Empedocle: Violenza sulle donne Si chiede la modifica dello Statuto comunale

La proposta del gruppo di Forza del Sud, vuole consentire al Comune di costituirsi parte civile...

Presentata alla presidenza del Consiglio comunale di Porto Empedocle, una proposta di modifica dello statuto comunale. La proposta portata avanti dal capogruppo Fds Gianni Marianelli, predeve la “Modifica dello Statuto, per consentire al Comune di Porto Empedocle di costituirsi parte civile nei procedimenti giudiziari di violenza sulle donne”, proposta che era stata preannunciata dallo stesso Marianelli nella seduta di Consiglio comunale svolta in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Gianni Marianelli, primo firmatario, ha presentato la mozione, affinchè venga inserita nel prossimo ordine del giorno del Consiglio comunale.

Nello specifico, la mozione prevede l’inserimento nello Statuto Comunale, di un articolo con particolare riferimento alla tutela della dignità della donna ed all’eliminazione di situazioni di molestie e violenze sia nella vita pubblica che nella vita privata. "La violenza sulle donne - ha dichiarato Marianelli - è una delle forme di violazione dei diritti umani più diffusa ed occulta nel mondo, che colpisce donne di Paesi e di continenti diversi, di religioni, culture e retroterra sociali differenti, istruite o analfabete, ricche o povere, sia che vivano in tempo di guerra o in tempo di pace. Solo modificando lo Statuto - continua Marianelli - il Comune di Porto Empedocle avrà l’opportunità di costituirsi parte civile, (Sentenza numero 1563 Suprema Corte di Cassazione) facendo giungere un significativo segnale verso quanti, con comportamenti violenti ledono, anche, l’immagine di un territorio. Il Consiglio Comunale con l’approvazione della Mozione - conclude Marianelli - darà al nostro Comune la possibilità di mostrarsi parte attiva con processi migliorativi e divenire  punto di riferimento per chi subisce violenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento