Migranti trasferiti al Villa Sikania, Rosselli (Lega): "Scelta irresponsabile"

"Mentre la politica locale, regionale e i rappresentanti in parlamento minacciano interrogazioni - dice ancora - tali decisioni e condotte assunte dalle autorità di Governo, restano gravemente irresponsabili e potenzialmente dannose per la salute dei nostri cittadini"

Alcuni esponenti della Lega

Trasferimento temporaneo di migranti all'interno dell'ex "Villa Sikania", interviene la Lega di Agrigento: "Si tratta di una scelta scellerata".

Settanta migranti trasferiti in quarantena al "Villa Sikania", Lauricella: "Pronti ad azioni legali"

A prendere posizione è il commissario provinciale della Lega Sicilia per Salvini Premier, Massimiliano Rosselli, il quale diffonde alla stampa una serie di interrogativi. "Come e perché - scrive - tali operazioni di collocamento dei migranti sono state eseguite, senza che fossero informati i sindaci della Provincia e quello di Siculiana in specie, dove ad oggi i casi di contagio equivalgono a zero? Come è possibile esporre con assoluta negligenza una intera comunità e territorio ad un’incombente pericolo di un possibile contagio contribuendo a creare le condizioni di diffusione epidemiologica del Coronavirus? Dove troverà  (o ha già trovato) il Governo il denaro per riattivare una struttura ormai chiusa dall’autunno 2019 (con tutti i connessi servizi: utenze, acqua, vestiario, servizi mensa, alimenti, servizi medici e medicine, pulizie,  etc) e adeguarla ai requisiti normativi richiesti? E come mai i cittadini, i lavoratori e le famiglia della Provincia di Agrigento attendono ancora  risposte rispetto ai sostegni economici annunciati con il Decreto “cura Italia” e i tanti Dpcm,  e i soldi  per operazioni di accoglienza si trovano ipso facto?".

Immigrati ospiti del Villa Sikania, Lauricella: "Transito vietato per le strade della città"

"Come sempre - continua Rosselli categorico - ci si rassegna alla certezza che le risposte non arriveranno mai, ma certo è che, mentre la politica locale, regionale e i rappresentanti in parlamento minacciano interrogazioni, tali decisioni e condotte assunte dalle autorità di Governo, restano gravemente irresponsabili e potenzialmente dannose per la salute dei nostri cittadini come per gli immigrati stessi, al punto da augurarci  che 'qualcuno' non debba presto rispondere di 'diffusione colposa di epidemia' e che ciò non abbia a comportare ulteriori voci di 'morte come conseguenza di altro delitto'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento