Viadotto Cansalamone, Mangiacavallo e Bilello: "Facciamo chiarezza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Oltre 10 giorni fa abbiamo assistito alla visita dell’assessore Falcone che da sotto il viadotto, insieme alla compagine locale del PD, ci ha lasciato sperare in una veloce riapertura del viadotto Cansalamone. Martedì scorso, invece, abbiamo ascoltato le parole del capo del Genio Civile Rino La Mendola.

Possiamo dunque tirare le somme e riassumere il tutto in 5 punti fondamentali.

1) Un dato di fatto: il M5S ha sbloccato l'iter per la riapertura DEFINITIVA del viadotto Cansalamone grazie ad una costante e proficua interlocuzione e collaborazione con il Commissario Croce. Sul percorso da noi tracciato oggi le procedure per la progettazione e avvio dei lavori proseguono spedite. Questo è ciò che conta di più e di cui siamo lieti.

2) Come diciamo da oltre un anno la soluzione proposta dalla Valenti e dal suo assessore Segreto di riapertura temporanea senza un adeguato livello di sicurezza è insensata. L’architetto La Mendola ha infatti sottolineato la necessità di ulteriori indagini e richiesto un nuovo incarico di progettazione per una valutazione più approfondita e affidabile della sicurezza dell’infrastruttura, ritenendo, di fatto, inidonea la proposta avanzata dall’arch. Segreto.

3) Qualora l'apertura temporanea ad una sola corsia fosse possibile, questa non avverrebbe in poco tempo. Chi vuol fare credere ciò è in malafede. Il capo del Genio Civile, infatti, ha confermato che il viadotto così com’è non si può aprire e servono lavori importanti che andranno progettati e affidati tramite bandi di gara. Probabilmente questi si sovrapporranno a quelli necessari all'apertura definitiva. 

4) Se l'amministrazione avesse smesso di rincorrere l'assurda proposta portata avanti dall’arch. Segreto, che ha interrotto l’iter per la progettazione definitiva, non avremmo perso tempo e probabilmente oggi avremmo assistito all’avvio delle opere necessarie ad un’apertura definitiva del viadotto Cansalamone.

5) Anche per l'estate 2019 il viadotto rimarrà chiuso. La decisione sull’apertura temporanea del viadotto Cansalamone è infatti "rimandata a settembre", ma la bocciatura della gestione e dell’operato dell’amministrazione è purtroppo inevitabile sin da oggi.

Ci auguriamo che il Genio Civile con maggiore consapevolezza, competenza e solerzia possa dare soluzioni fattibili e concrete nella speranza che non si esaurisca prima la pazienza di noi cittadini, stanchi di dovere subire, puntualmente, gli errori e l’inerzia di un’azione amministrativa fallimentare.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento