rotate-mobile
Politica

Viadotto Akragas e statale 626, Iacono interroga il governo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

La deputata nazionale del Pd, Maria Iacono, si è rivolta attraverso due distinte interrogazioni, al ministro delle Infrastrutture, per evidenziare le condizioni di estrema criticità di alcune arterie viarie della provincia di Agrigento.

In particolare, Maria Iacono ha chiesto, in una prima interrogazione, di sapere quali siano, a tutt’oggi, le condizioni della strada statale 626 Licata-Ravanusa, chiusa da oltre due anni a seguito del crollo del ponte Petrulla e  quali interventi necessiti per una sua immediata riapertura  e, nella seconda interrogazione,  se vi sia la volontà del governo di intervenire per chiarire i tempi per l’ultimazione degli interventi sul viadotto Akragas e quali siano effettivamente le condizioni statiche della struttura.

Maria Iacono, ha inoltre dichiarato, “ho ritenuto di rivolgermi al governo per richiamare l’attenzione sulle condizioni di estrema criticità in cui versa la viabilità in alcuni territori della nostra provincia. La chiusura, infatti, della strada statale 626 Licata-Ravanusa sta determinando un duro colpo alle economie locali  ed un eventuale perdurare di questa situazione metterebbe in  ginocchio un intero territorio. Ho, altresì, chiesto al governo d’intervenire per capire in quali condizioni strutturali si trovi il viadotto Akragas, altra importante infrastruttura dell’Agrigentino , che da oltre due anni è percorribile con diverse limitazioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viadotto Akragas e statale 626, Iacono interroga il governo

AgrigentoNotizie è in caricamento