Monitoraggio su via Favignana, la soddisfazione di Vullo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Finalmente trovano pieno riscontro le battaglie e le iniziative portate avanti da anni, assieme ai residenti, per dare serenità e tranquillità ai cittadini di via Favignana, a Monserrato”.

E’ quanto dichiara il consigliere comunale di Agrigento di “Uniti per la Città”, Marco Vullo, all’indomani della consegna dei lavori di indagine e monitoraggio del versante su cui è ubicato l’edificio in via Favignana 5, nel quartiere Monserrato, a ridosso del costone oggetto di frane e smottamenti. 

Alla cerimonia di consegna dei lavori hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco Lillo Firetto, gli assessori Muglia, Battaglia, l’Ingegnere Capo, Giuseppe Principato e i tecnici della Protezione Civile.

“Finalmente – prosegue Marco Vullo – si  sblocca una vicenda che ha tenuto e tiene ancora in apprensione decine di famiglie che vivono in via Favignana che da tempo attendevano risposte concrete da parte dell’amministrazione comunale che, per fortuna, sono arrivate. Una situazione di costante pericolo che si protrae dal primo marzo scorso, quando, a causa delle forti piogge venne giù il costone di via Favignana a Monserrato e i residenti vennero fatti sgomberare dalle loro case. Ritengo molto importante che si sia sbloccato l’iter amministrativo con la consegna ufficiale dei lavori.”

Per la cronaca, i primi sondaggi saranno effettuati già ad inizio della prossima settimana e verranno installati i sensori per monitorare eventuali movimenti del costone e della palazzina. 

Sulla questione, il consigliere comunale Marco Vullo, come si ricorderà, si è attivato con la presentazione di diverse interrogazioni, atti ispettivi, appelli alla deputazione nazionale e regionale oltre ad una serie di iniziative pubbliche che hanno visto il coinvolgimento dei residenti. Come quella del 19 ottobre scorso che ha visto la partecipazione di centinaia di cittadini che, al grido di “Ridateci la serenità di vivere nelle nostre case”, avevano dato luogo ad una partecipata assemblea popolare per chiedere alle autorità competenti risposte adeguate a risolvere l’annosa questione relativa alla messa in sicurezza del costone a ridosso della via Favignana.

“A distanza di oltre sette mesi da quando, nel marzo scorso, venne disposto lo sgombero di decine di famiglie, la situazione comincia a sbloccarsi. E questo è un segnale positivo di grande speranza. A noi, a tutti i residenti della via Favignana non interessano le polemiche e le beghe politiche, ma soltanto risolvere il problema. E per questo ringraziamo quanti si sono adoperati per arrivare al risultato odierno. Adesso attendiamo con fiducia l’esito delle indagini e del monitoraggio. Successivamente saremo in attesa di approdare ai finanziamenti regionali per risolvere definitivamente la questione. Speranzosi che ciò avvenga al più presto”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento