Tusa vuole abbattere il ponte Morandi, Di Rosa: "Basta populismo"

L'ex vice presidente del consiglio comunale: "L'amministrazione difenda la città"

Giuseppe Di Rosa

"Adesso pure un assessore regionale dopo 50 anni dalla costruzione del ponte “Viadotto Akragas” (così si chiama, Morandi ne era solo il progettista) le spara grosse per fare populismo in danno alla città di Agrigento che non ha al momento una amministrazione ed una classe politica che la difenda da attacchi ridicoli e tendenziosi". Lo dice l'ex vice presidente del consiglio comunale nonchè coordinatore del Movimento "Mani libere", Giuseppe Di Rosa.

"Hanno abbattuto il ponte Petrusa - aggiunge - isolando migliaia di residenti che pagano le tasse ad Agrigento ed un istituto penitenziario senza che nessuna istituzione battesse ciglio. Hanno costruito una strada dopo 50 anni (la statale 640) ed è dal primo giorno a mezzo servizio con corsie chiuse sine die. Eppure l’assessore regionale parla di abbattere una delle poche infrastrutture e non parla dell’isolamento che vive Agrigento, e la nostra deputazione che fa?".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ricerca: "Chi ha questo gruppo sanguigno è più protetto dal Covid"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento