Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Agrigento, iniziato il toto-sindaco: i nomi dei "papabili" di cui si parla in città

In pole position, già da diversi mesi, sembra esserci il presidente dell'Akragas Calcio, Silvio Alessi. Lui ringrazia, ma dice di preferire il ruolo di massimo dirigente biancazzurro. Quasi sicuramente anche Peppe Di Rosa. Torna Daniele Cutaia?

Il Municipio di Agrigento

La candidatura di Marco Zambuto alle Europee aveva già fatto tornare nell'aria il clima di campagna elettorale "cittadina". Il dopo-Zambuto non era poi così tanto escluso. E non sono, quindi, mancate riunioni e incontri per iniziare a programmare la campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative.

In pole position, già da diversi mesi, Silvio Alessisembra esserci il presidente dell'Akragas Calcio, Silvio Alessi. Lui ringrazia, ma dice di preferire il ruolo di massimo dirigente biancazzurro. Eppure tra la gente (e soprattutto tra i tifosi, a cui Alessi sta facendo vivere un vero e proprio sogno) si parla insistentemente di una sua possibile candidatura. "Per me non è nemmeno 'nell'aria', - dice però lui - al momento devo e voglio dedicarmi all'Akragas".

Ad aspirare alla carica di primo Peppe DI Rosacittadino ci sarà quasi sicuramente anche l'attuale vicepresidente del Consiglio comunale Peppe Di Rosa. Il paladino della giustizia, che dopo l'accordo saltato per l'ingresso nella Giunta Zambuto ha scatenato "fuoco e fiamme" contro l'amministrazione comunale, si dice pronto a fare il passo. Ma se ieri aveva ipotizzato un avvicinamento al Movimento 5 Stelle, oggi dovrà fare i conti con il "due di picche" che i grillini agrigentini gli hanno consegnato con un messaggio pubblicato sul sito internet del Meetup di Agrigento. "Non sono rose che fioriranno nel nostro giardino le speranze del consigliere Peppe Di Rosa - scrivono dal M5S - . La possibilità che salti anche sul carro del Movimento Cinque Stelle per competere nelle elezioni per la nomina del prossimo Sindaco di Agrigento, dopo aver battuto su vari carrozzoni politici strade spesso opposte, è inesistente".

Verso la candidatura a sindaco anche l'attuale consigliere comunale Andrea Cirino, che negli ultimi mesi è stato molto vicino alle posizioni dell'ex sindaco Marco Zambuto. Cirino - che in passato è stato uomo di Michele Cimino - sembrerebbe pronto a scendere in campo per la poltrona di primo cittadino.

Daniele CutaiaPotrebbe, invece, tornare sulla scena politica un volto conosciuto agli agrigentini. Si tratta dell'avvocato Daniele Cutaia, già assessore nella prima Giunta Zambuto, impegnato da sempre nel mondo dello sport. Cutaia, diventato in pochissimo tempo uno dei papabili per la candidatura a sindaco, potrebbe affiancare il suo nome ai simboli dell'area di centro destra. Ma tutto ancora in fase embrionale. 

C'è poi da attendersi un candidato dei "grillini agrigentini". I due Meetup presenti i città sarebbero già al lavoro per proporre ai cittadini un nome da votare quale nuovo sindaco. Ma al momento "tutto segreto".

Le elezioni non sembrano essere vicine e il "toto-sindaco", seppur già al centro dei discorsi in città, sembra essere arrivato esageratamente in anticipo. Dopo le dimissioni di Marco Zambuto, ad Agrigento arriverà un commissario straordinario nominato dalla Regione che avrà il compito di traghettare l'Ente fino a nuove elezioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrigento, iniziato il toto-sindaco: i nomi dei "papabili" di cui si parla in città

AgrigentoNotizie è in caricamento