rotate-mobile
Il post su Facebook

Bella Ciao e la protesta anti Putin di Cuffaro: "Todo cambia... La maglia rossa? Un regalo di Gorbaciov"

Il segretario nazionale della Dc risponde alle critiche sulla sua performance versione "compagno comunista" con una canzone di Mercedes Sosa. "Alcuni si preoccupano e altri si indignano, si ergeranno a censori per tutto o per niente. Così è la vita. Viviamo la ricompensa che essa ci dà: vivere"

La performance di Totò Cuffaro in versione "compagno comunista", che giovedì sera ad un evento promosso dal coordinamento Dc di Palermo ha cantato "Bella Ciao" con tanto di maglia dell’Unione Sovietica e pugno chiuso, com'era prevedibile ha suscitato qualche critica. Così il leader della Dc ha deciso di rispondere con una canzone: Todo Cambia di Mercedes Sosa, cantora popularsudamericana, simbolo della lotta per la pace e i diritti civili contro la dittatura militare in Argentina.

Prima però si è tolto qualche sassolino dalla scarpa: "Alcuni - scrive su Facebook il segretario nazionale e coordinatore regionale della Dc - si preoccupano e altri si indignano perché, tornato libero dopo aver scontato per intero la mia condanna ed aver sempre avuto rispetto e fiducia per le istituzioni della giustizia, torni a coltivare la mia passione per la politica. Qualcuno, magari con la puzza sotto il naso, storce il muso perché nel citare 100 volte 'I have a dream' di Martin Luther King mi capita una volta di fare una gaffe".

"Altri - prosegue - accennano timidi nello scandalizzarsi perché, nel protestare contro la guerra in Ucraina, indosso una t-shirt rossa con falce e martello regalatami nel lontano 1985, all’inizio della sua Perestroika, da Gorbaciov, padre della svolta comunista russa, e canto 'Bella Ciao', canzone simbolo della Resistenza di ogni colore e della difesa della Libertà. Altri ancora, per i più disparati, motivi si ergeranno a censori per tutto o per niente. Così è la vita. Viviamo la ricompensa che essa ci dà: vivere".

"A tutti voglio donare e rispondere con le bellissime parole di una cantante cilena (argentina, ndr), Mercedes Sosa, canto che vogliamo utilizzare come inno della Festa dell’Amicizia che la Dc nuova torna a celebrare, dopo 30 anni di assenza, a Ribera il 5-6-7 ottobre: Todo Cambia che ci siamo permessi, e speriamo che anche qui non ci siano mal di pancia, di tradurre in italiano e di ritoccare pro domo Dc", conclude Cuffaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bella Ciao e la protesta anti Putin di Cuffaro: "Todo cambia... La maglia rossa? Un regalo di Gorbaciov"

AgrigentoNotizie è in caricamento