Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Tamponi per entrare alla Valle, Sodano presenta interrogazione al Ministero

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il Deputato di Agrigento Michele Sodano ha presentato un´interrogazione parlamentare al Ministro della Cultura Dario Franceschini, al Ministro della Salute, del Turismo e alla Presidenza del Consiglio per informare il Governo sulla situazione relativa agli accessi nelle Valle dei Templi a seguito dell´introduzione del Green Pass come strumento obbligatorio per accedere al Parco Archeologico, un luogo totalmente aperto che si estende su 1300 ettari, già in precedenza dichiarato sicuro e Covidfree.

"Credo sia illogico aver inserito l'obbligo del Green Pass per un luogo cosí sicuro, esteso per svariati ettari sotto il cielo, i cui accessi erano già stati contigentati come misura di ulteriore cautela e prudenza. Andare alla Valle dei Templi, non è in alcun modo diverso dal fare una salutare passeggiata all'aria aperta. Viceversa, la diretta conseguenza di questa decisione è la mancata fruizione del bene UNESCO da parte di migliaia di famiglie e di turisti da tutto il mondo. Pensate a quei nuclei familiari in cui sono presenti adolescenti dai 12 ai 18 anni che non hanno completato il ciclo vaccinale e che, senza alcuna motivazione scientifica di tutela della salute pubblica, si vedono sbarrate le porte della Valle."

Nella sua interrogazione Sodano ricorda ai Ministri che: "già l’estate scorsa la Regione Siciliana aveva cercato di attrarre turisti nei luoghi della cultura, assicurando la riapertura del parco in totale sicurezza per effetto dell’adozione di tutte le necessarie misure di prevenzione: ingressi contingentati ed orari precisi, percorsi in entrata ed in uscita, dispositivi di sicurezza per i custodi, per il personale di accoglienza e per il pubblico, tanto da farle ottenere il certificato di parco Virus Free rilasciato da GAe Engineering;"

"Ho ricevuto le segnalazioni di tanti operatori turistici, guide e proprietari di strutture ricettive. Mi comunicano tutti di disdette dei turisti, gli ospiti stanno modificando il proprio itinerario di soggiorno in Sicilia e scegliendo mete in cui la sola paculiarità è legata alle attività balneari di libera fruizione. Attendo una risposta immediata e una soluzione dai Ministri competenti per risolvere questa grave ambiguità. Il percorso per uscire dalla pandemia è importante e non è escluso che richiede sacrifici, ma non commettiamo l´errore di esagerare e di agire laddove non e´completamente necessario. Sia la scienza e la logica a guidarci e non l´emozione."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi per entrare alla Valle, Sodano presenta interrogazione al Ministero

AgrigentoNotizie è in caricamento