Circolo Arci Favara: "Si cancellino al più presto le scritte razziste"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il circolo culturale LiberArci esprime sdegno e preoccupazione per l’ennesimo episodio di razzismo verificatosi a Favara nel giro di pochi giorni. Questo clima di intolleranza diffuso è da addebitare al ministro dell’Interno Matteo Salvini che, come ha ben affermato il consiglio d’Europa, è il responsabile dell’aumento degli atteggiamenti razzisti, della xenofobia e delle posizioni anti rom nel discorso pubblico, in particolare sui media e su internet, e dell’aumento dei discorsi d’odio da parte dei politici.
Pertanto, per noi, risulta il mandante morale di questo e di altri atti di razzismo che, purtroppo, si susseguono in tutta Italia da nord a sud. Apprendiamo dalla stampa che c’è un video che potrebbe far luce su quanto accaduto. Confidiamo che l’amministrazione si prodighi quanto più celermente possibile nel cancellare le odiose scritte razziste e quel simbolo in nome del quale sono stati
mandati alla morte milioni di persone. Rimaniamo fermamente convinti che Favara è e sarà un paese accogliente, tollerante e disposto al dialogo verso qualunque essere umano indipendentemente da sesso, razza o religione.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento