rotate-mobile
Politica

Stop alle esercitazioni militari a Punta Bianca, Sodano: “Primo passo verso la giustizia”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Apprendo con sollievo della sospensione delle esercitazioni militari nell’area naturale di Punta Bianca ad Agrigento. Giorni fa, il reparto ambientale dei Carabinieri ha trovato tracce di metalli pesanti nell’area e disposto la cessazione di ogni attività.

È un primo passo verso la giustizia, in una battaglia che conduco da quando, un anno fa, ho presentato un’interrogazione parlamentare sulla demilitarizzazione dell'area ai Ministeri della Transizione Ecologica e della Difesa, con le firme delle colleghe Doriana Sarli, Guia Termini e Elisa Siragusa.

Sono noti, da tempo, tanto il pericolo di erosione del litorale quanto lo sgretolamento della marna bianca, materiale caratteristico di cui è costituito questo litorale eccezionale. Eppure, da sessant’anni a questa parte, nel poligono di Drasy adiacente a quest’area, l’Esercito svolge le sue regolari esercitazioni, svelando quanta considerazione lo Stato italiano possieda delle risorse paesaggistiche, naturali e quindi turistiche della Sicilia. Adesso si aggiunge la scoperta di metalli pesanti, come polveri da sparo e piombo, responsabili di danni irreparabili a fauna e flora, dell’aumento della salinità delle acque e dell’avvelenamento del suolo.

Associazioni ambientaliste e comitati cittadini chiedono, da anni, l’istituzione di una riserva protetta, così da metterla al sicuro tanto dalle speculazioni edilizie, di cui la zona è stata oggetto, quanto alle esercitazioni del nostro Esercito. Punta Bianca va preservata a ogni costo, e per questo chiedo, finalmente, che Governo e ministeri competenti assumano su questo argomento una posizione inequivocabile.

Ricorrerò ancora a tutti gli strumenti di cui dispongo: presenterò una nuova interrogazione parlamentare per chiedere al Ministero della Difesa di risarcire i danni causati nel corso di tutti questi anni, rilanciando una richiesta già avanzata dall’Eurodeputato Ignazio Corrao.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle esercitazioni militari a Punta Bianca, Sodano: “Primo passo verso la giustizia”

AgrigentoNotizie è in caricamento