"Caso Parolino", Pasquale Spataro: "Mi sarei aspettato un intervento del sindaco"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

L’atleta di Agrigento, Giusi Parolino, più volte campionessa italiana medaglia d’oro di lancio del giavellotto, prossima a partecipare ai campionati Europei dal 5 al 15 settembre, rappresentando, lei da sola, Agrigento, la Sicilia e l’Italia, è alla ribalta delle cronache perché costretta, suo malgrado, ad allenarsi in spiaggia. E’ accaduto finanche che alcuni bagnanti abbiano telefonato alla Polizia segnalando con allarme la presenza di una donna in spiaggia “intenta a maneggiare un arnese pericoloso”.
In proposito interviene il consigliere comunale di Forza Italia di Agrigento, Pasquale Spataro, che esprime solidarietà all’atleta Giusi Parolino, sottolineandone il merito e la caparbietà, nonostante tutto. E poi Spataro aggiunge a commento: “Mi sarei aspettato un intervento in tale senso da parte del sindaco di Agrigento, Firetto, e dell’assessore allo sport, Amato, che non hanno invece speso alcuna parola di solidarietà a favore dell’atleta Giusi Parolino, costretta ad allenarsi in spiaggia a causa dell’immobilismo del Comune che non riesce a garantire una degna struttura ad un’atleta di respiro nazionale e internazionale, che porta il nome e l’orgoglio di Agrigento in tutta la penisola e non solo”.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento