Politica

Sparatoria all'Università di Perm, solidarietà di Calogero Firetto: "Sono vicino a questa città con cui Agrigento è gemellata"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Sono vicino all'amico sindaco di Perm Aleksey Demkin e a tutta la città con cui Agrigento è da tempo gemellata e con cui abbiamo coltivato una bella consuetudine di rapporti": queste le parole dell'ex sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, dopo avere appreso la notizia della strage all'Università di Perm.

Uno studente di 18 anni, Timur Bekmansurov, ha aperto il fuoco in mezzo alla gente. È stato a sua volta colpito dalla polizia durante le operazioni di arresto. Fonti ufficiali avevano diffuso la notizia della sua uccisione che poi è stata smentita. L'autore dell'attacco è vivo e si trova in ospedale.  Il bilancio della tragedia è di 6 morti e 24 feriti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria all'Università di Perm, solidarietà di Calogero Firetto: "Sono vicino a questa città con cui Agrigento è gemellata"

AgrigentoNotizie è in caricamento