Politica

Mancano all'appello due bilanci, niente indennità per sindaco e giunta

Non è possibile al momento impegnare nulla, tutto è rinviato probabilmente al Natale prossimo

Mancano troppi bilanci all’appello, gli amministratori comunali lavorano a “credenza” fino alla ristabilizzazione della situazione finanziaria dell’Ente.
Nei giorni scorsi delle somme percepite da sindaco, giunta e presidente del Consiglio comunale si era discusso con il piglio della polemica politica. Si ricordava infatti come quelli che oggi sono amministratori e ieri erano consiglieri comunali di opposizione, chiedevano a chi era al governo della città fino a un anno fa di rinunciare all’indennità. Un’osservazione, quella fatta dalla ex consigliera comunale Nuccia Palermo che è fondata e che certamente non è piaciuta molto alla novella maggioranza che però, appunto, al momento non sta percependo nulla così come nulla porteranno a casa i consiglieri almeno al momento.

Sebbene infatti il primo provvedimento che dovrebbe essere sottoscritto da una nuova amministrazione è appunto la quantificazione delle somme percepite dai propri amministratori (le somme sono di base uguali per tutti, ma ogni giunta può evidentemente rivedere gli importi al ribasso e ogni assessore può anche decidere di non percepire nulla, in pieno spirito volontaristico), oggi non può essere fatto nulla perché il Comune non ha effettiva capacità di spesa. Non perché le casse siano vuote, ma soltanto perché senza bilanci non è possibile impegnare ormai quasi nulla. Ma quanto tempo servirà per riallineare tutto?

“Contiamo tra questa e la prossima settimana di portare in giunta l’approvazione del previsionale 2020 - spiega l’assessore al Bilancio Aurelio Trupia - che poi ovviamente passerà ai revisori dei conti per il proprio parere e successivamente alla commissione bilancio (che comunque non è stata ancora istituita ndr). L’obiettivo è ovviamente quello di approvare tutto entro l’anno”. Questo “libererà” l’uso delle risorse, anche se sempre in dodicesimi, mentre per il bilancio consuntivo 2019 al momento si attende che a fare tutto sia il commissario regionale.

E il consuntivo 2020?

“L’obiettivo è ovviamente di iniziare a lavorare su questo bilancio e soprattutto sul previsionale 2021 - spiega Trupia - e speriamo di poter rimettere in linea la situazione degli strumenti finanziari nel più breve tempo possibile. Questo, tra le altre cose, consentirebbe di utilizzare tutta una serie di fondi vincolati come, ad esempio, quelli dell’imposta di soggiorno che sono attualmente congelati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano all'appello due bilanci, niente indennità per sindaco e giunta

AgrigentoNotizie è in caricamento