Politica

Sigilli discarica abusiva di San Leone, Spataro: "Una battaglia finalmente vinta"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Dopo la mia segnalazione e la denuncia dell’associazione ambientalista Mareamico, sono stati posti i sigilli alla discarica abusiva di inerti e materiale di risulta che si trova tra la via Ruggero II e via dei Giacinti, a San Leone. Si tratta di una nostra importante battaglia a salvaguardia del territorio e  dell’ambiente, che ha prodotto i suoi risultati”. A parlare è il consigliere comunale Pasquale Spataro, il quale esprime apprezzamento per l’intervento dell’autorità giudiziaria .

“L’area – sottolinea Spataro - da tempo era stata trasformata in una discarica a cielo aperto da parte di incivili che, negli anni, hanno abbandonato rifiuti ingombranti, materiale di scarto e inerti trasformando la zona in una pericolosa bomba ecologica. Adesso con il provvedimento di sequestro, che denota la mancata azione di controllo del Comune,  e dopo che si procederà alle verifiche per accertare eventuali responsabilità ed identificare gli autori degli abusi – osserva ancora Spataro – Palazzo dei Giganti dovrà procedere alla bonifica della vasta superficie. Ma questo non basta. E’ fondamentale – avverte il consigliere – che   il Comune si attivi installando nell’area un circuito di video sorveglianza che permetta di individuare e  punire quegli incivili che continueranno a sporcare, gravando sulle casse comunali”. Spataro rivolge anche un appello ai cittadini affinché manifestino un maggiore senso civico, sirispettino le norme in materia di tutela ambientale e si proceda allo smaltimento dei rifiuti in osservanza delle regole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigilli discarica abusiva di San Leone, Spataro: "Una battaglia finalmente vinta"

AgrigentoNotizie è in caricamento