rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

Sfiducia a Cambiano, Confcommercio: "Decisione democratica ma che deve far riflettere"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"La scelta del consiglio comunale di Licata di sfiduciare il sindaco Cambiano è una scelta democratica prevista dal sistema degli enti locali, ma al di là degli aspetti giuridici amministrativi non possiamo nascondere un certo imbarazzo e mostrare alcune perplessità sulla vicenda". Lo scrive in una nota il presidente di Confcommercio Agrigento, Francesco Picarella.

"Il Comune di Licata ha subito negli ultimi anni delle vicissitudini politiche che hanno minato la stabilità di una comunità e reso i suoi abitanti sfiduciati in quella che dovrebbe l’azione della dei a locale cioè a servizio dei cittadini. Nella vicenda in questione la domanda è: quali sono i motivi per cui si è proceduto alla sfiducia del sindaco?  Da quanto letto anche dagli organi di stampa crediamo non vi fossero problematiche tali da non potersi risolvere con il dialogo è comunque all’interno del civico consesso".

"Il sindaco Cambiano avrà sicuramente fatto degli errori, come è umano che una persona faccia, ma il direttivo di Confcommercio Provinciale vuole esprimere la propria vicinanza all’uomo che con la sua azione rispettosa delle istituzioni e ligia al dovere conferito dal mandato elettorale ha portato avanti nel contrasto all' abusivismo ed il ripristino della legalità. Resta il rammarico che ancora una volta si è data della Sicilia e della Provincia di Agrigento una bruttissima immagine che non meritiamo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfiducia a Cambiano, Confcommercio: "Decisione democratica ma che deve far riflettere"

AgrigentoNotizie è in caricamento