menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Zambuto e Piero Macedonio il giorno del giuramento

Il sindaco Zambuto e Piero Macedonio il giorno del giuramento

Agrigento, nuovi assessori in Giunta: è scontro tra Zambuto e il Patto per il territorio

A scrivere è Cinzia Puleri, consigliere comunale del Patto per il territorio, che difende a spada tratta Piero Macedonio, volto del partito e protagonista della campagna elettorale del sindaco Zambuto

Neanche il tempo di nominare i due nuovi assessori che la polemica con Marco Zambuto è già scoppiata. A scrivere è Cinzia Puleri, consigliere comunale del Patto per il territorio: "Mi corre l'obbligo intanto di chiarire la posizione di Macedonio, il quale in realtà reclamava un appuntamento con il sindaco almeno da 15 giorni, proprio per rassegnargli personalmente le sue dimissioni da assessore, come stabilito dagli accordi presi in campagna elettorale. Il sindaco ha invece pensato bene di vendersela come un licenziamento voluto da lui per l'evolversi della situazione politica".

 
"La mossa del sindaco - spiega Puleri - è chiara ormai agli occhi di tutti, che è quella di lasciare intendere alla popolazione che il Patto sia ad una lacerazione dovuta a chissà quali improbabili ed indigesti inciuci. Probabilmente non è stata digerita la notizia in terza pagina del Giornale di Sicilia in cui si dice che il presidente candidato Musumeci ha fatto un grosso colpo avendo con sé il Patto per il territorio di Agrigento. Il patto - continua la moglie dell'ex Presidente del consiglio comunale, Giovanni Di Maida - esiste, è una realtà politica con una valenza tale da riuscire anche a determinare l’elezione di un sindaco come Cinzia PuleriZambuto, il quale era veramente alla frutta; esiste e continuerà il suo lavoro all’interno del Consiglio comunale ora più che mai. In fondo il sindaco ha dato corso a quanto concordato con i nostri dirigenti in campagna elettorale, soltanto che ha architettato un piano per screditare il Patto agli occhi della cittadinanza ed ha approfittato della inesperienza di qualche consigliere. Il Patto per il territorio ha i due assessori, comunque, ed eventuali equivoci saranno chiariti al nostro interno, come ha dichiarato il nostro presidente Piero Macedonio. Detto questo adesso - conclude Puleri - è venuto però il tempo di affrontare i problemi della città così come hanno voluto gli agrigentini".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento