rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Sciacca, Mario Lazzano: "Una città allo sbando"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

 “Una città allo sbando con tanti problemi e su cui regna il silenzio a pochi mesi dal suo insediamento”. La Giunta Valenti doveva essere, dicevano, il modello del nuovo governo della Città ma ad oggi se pur a pochi mesi dal suo insediamento sotto il cielo nulla di concreto si vede .

Silenzio ed immobilismo, o, immobilismo e silenzio; questo il dilemma ma la sostanza comunque non cambia. Mentre il sindaco Valenti e la sua maggioranza sono indaffarati prima con la questione partime  dei loro incarichi lavorativi, poi per la campagna elettorale Regionale con pezzi di giunta che appoggiano sia il candidato del centrosinistra Micari che quello della sinistra- sinistra Fava per non parlare di pezzi di opposizione cittadina come A.P. che pur appoggiando Micari ,ogni giorno attraverso comunicati stampa tentano di fare una timida opposizione, la città si trova sull’orlo del collasso. E siamo solo agli inizi, e se il buongiorno si vede dal mattino….. .

 L’immobilismo Amministrativo regna sovrano e non viene data uno straccio di risposta, né intentata una qualche azione degna di nota, per risolvere i tanti problemi che affliggono la nostra città. ( Vicenda Terme, Ospedale, PRG, solo per citarne alcuni).

Vero è che molte questioni sono di competenza della Regione che fino ad oggi vede il centrosinistra + Alternativa Popolare al governo con Crocetta, ma è anche vero che i cosiddetti collegamenti virtuosi che dovevano e dovrebbero avere una giunta di centrosinistra mancano e nemmeno si cercano. Mancanza di Autorevolezza? Diffidenza verso la Giunta Crocetta? Non si sa mai come va a finire dopo il 5 novembre? Si può avere un governo di centrodestra con Nello Musumeci alla guida della Regione e quindi è meglio stare cauti? Tutte domande che si pone il Cittadino Comune di fronte alla anomala giunta formatasi a Sciacca (PD-Sinistra) a differenza di Roma e Palermo (Targate PD-A.P.).

Regna il silenzio assoluto sulle cose da fare in una maggioranza troppo impegnata prima a creare e poi risolvere le controversie interne sui posti da andare ad occupare o sugli scontri di potere per accaparrarsi un Assessorato..

Oggi si apprende, attraverso la stampa, che non ci sono i soldi per comprare i fogli di carta occorrenti per i registri dell’anagrafe e stato civile. Forse siamo su scherzi a parte?

Fino a qualche settimana fa si parlava del come aprire il ponte sul Cansalamone (con possibile apertura a senso unico) ma ad oggi nulla dell’iter e di come procedere. Idem per il PRG, piscine della Perriera, progetti parcheggi in centro storico, vicenda Girgenti Acque ( si è sempre parlato di rescissione del contratto, forse era solo per catturare qualche voto durante la scorsa campagna elettorale e nulla di più).Oggi siamo di fronte alla più grande incompetenza e soprattutto irresponsabilità che ci possa essere. Qualcuno deve spiegarci ,ad esempio, perchè la pulizia dei luoghi come i parchi e le ville in Città, dove la sporcizia è in continuo aumento e l’abbandono è ormai cronico non si utilizzano a dovere gli LSU a costo zero per effettuare quella necessaria ed indispensabile bonifica ( vedi Villa Comunale)?. Per non parlare del fenomeno randagismo che sta creando non poche difficoltà per la crescita esponenziale di cani che scorazzano per tutta la Città e a qualsiasi ora.

Non c’è programmazione, pianificazione, condivisione di vedute ed unità di intenti ed allo stesso tempo emerge sempre più una contrapposizione di idee (poche) e di modi e termini, tra il Sindaco e la sua maggioranza, a sua volta dilaniata al suo interno perché qualche consigliere scalpita per entrare in giunta.

Per adesso ci sono le elezioni Regionali ed è meglio lasciare le cose per come stanno, anche perché A.P. con il sostegno che da unitamente al PD al candidato Micari potrà benissimo andare in giunta con la Valente a seconda di come vanno le elezioni, la giunta andrebbe rimodulata tutta.

Questa A.C. sembra essere afflitta da un malessere cronico già sin dai primi mesi dal suo esordio, e quelle che per qualcuno erano pie speranze, stanno sempre più diventando solo pie illusioni. La Città soffre si di antichi mali ma la Città ha voluto dare un segnale di cambiamento rispetto al passato dicono gli attuali amministratori.

L’auspicio, per il bene della città, è che qualche illuminato possa intervenire lasciando ancora la speranza a chi pensava e sperava che il futuro è di chi cambia ma si sta amaramente accorgendo che il futuro è si, di chi cambia, ma… in peggio. A qualcuno sembrava che fare il Sindaco era solo apparire e non fare. Oneri e Onori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciacca, Mario Lazzano: "Una città allo sbando"

AgrigentoNotizie è in caricamento