Santa Elisabetta, Catalano e Rizzo determinanti nell'elezione del sindaco Gueli

L'avvocatessa, all’esordio in una competizione elettorale, è stata premiata dal voto di 210 elettori: per il radiologo si tratta di una riconferma

Adriana Catalano e Raimondo Rizzo

L’elezione del sindaco Mimmo Gueli, a Santa Elisabetta, è stato un vero plebiscito. Alla sua seconda candidatura vincente consecutiva, Gueli si è imposto con il 61,30% dei consensi. Risultato ottenuto grazie ad una squadra forte composta, in gran parte, da consiglieri comunali uscenti.

Ma un importante e determinante contributo, è stato dato certamente dall’avvocato Adriana Catalano e da Raimondo Rizzo, tecnico radiologo presso il San Giovanni di Dio. La prima, all’esordio in una competizione elettorale, è stata premiata dal voto di 210 elettori. Adriana Catalano è risultata la seconda tra le donne, dietro a Giovanna Iacono che vanta comunque una lunga militanza tra le fila del PD e che siede tra i banchi del consiglio comunale da diverse legislature dove ha ricoperto anche la carica di vice sindaco. 

Un risultato che assume ancora più valore. Per Rizzo si tratta di una riconferma, grazie alle 275 preferenze ottenute.
I due neo consiglieri ringraziano il gruppo che li ha sostenuti nella campagna elettorale che si è rivelata molto difficile.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Impennata di contagi da Coronavirus, Camastra diventa zona rossa

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento