Anniversario del Belice, circolo Lega di Santa Margherita ricevuto al Viminale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie


Ricorre oggi il 51° anniversario dal terremoto del Belìce che causò morte, disperazione, distruzione ed infine una ricostruzione mai terminata. 
A distanza di 51 anni da quel triste evento, a Santa Margherita di Belice ben 84 famiglie sono ancora in attesa del contributo per la ricostruzione della prima unità abitativa e un intero quartiere risulta sprovvisto delle opere di urbanizzazione primaria.
Il direttivo del circolo Lega – Salvini premier di Santa Margherita di Belìce e Montevago, per il tramite del presidente Francesco Barbera, fin da subito si è interessato alle problematiche legate alla ricostruzione di Santa Margherita e a tal fine ha voluto sensibilizzare gli esponenti della Lega che oggi si trovano alla guida del Governo nazionale. 
Coadiuvato nell’organizzazione dal coordinatore provinciale Massimiliano Rosselli, si è illustrata la grave situazione in cui versa il paese del Gattopardo al vice ministro dell’Interno, nonché commissario per la Regione Sicilia della Lega, Stefano Candiani che, molto sensibile alla problematica, ha invitato una rappresentanza del direttivo al Viminale per affrontarla dettagliatamente.
Maurizio Marino – membro del direttivo del circolo locale nonché assessore ai lavori pubblici del Comune di Santa Margherita di Belìce – è stato ricevuto al Viminale dal vice ministro dell’Interno Stefano Candiani (Lega), proprio in occasione dell’anniversario, al fine di illustrare le condizioni disumane in cui a Santa Margherita del Belìce, ancora, numerose famiglie sono costrette a vivere.
Anche il deputato siciliano della Lega Alessandro Pagano ha incontrato il Consiglio comunale nonché il sindaco della cittadina belicina – presenti a Piazza Monte Citorio per illustrare le ragioni del mancato completamento della ricostruzione del paese del Gattopardo – manifestando interesse e disponibilità ad affrontare la problematica “ricostruzione” che interessa Santa Margherita da ben 51 anni.   
Come Circolo Lega Salvini Premier locale siamo convinti più che mai che a distanza di ben 51 anni dal sisma del Belìce è assolutamente inaccettabile che a Santa Margherita continui a parlarsi di ricostruzione. 
La ricostruzione deve essere terminata e deve essere garantita un’esistenza dignitosa ai cittadini.
La disponibilità immediatamente manifestata del sottosegretario all’interno, dopo anni di assoluto silenzio, rappresenta già un’apertura del Governo nell’affrontare un problema esistente da mezzo secolo, cui confidiamo seguiranno i fatti.
A tal fine continueremo a lottare rivendicando quei sacrosanti diritti, in primis quello ad avere una casa, che lo Stato Italiano deve assicurare anche ai cittadini di Santa Margherita di Belìce. 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento