Servire Agrigento: "Covid hospital di Ribera struttura fantasma"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Nel giorno in cui entrano in vigore le nuove misure per contenere il contagio e si istituiscono nuove zone rosse anche in provincia di Agrigento, il Covid Hospital di Ribera appare sempre più una struttura fantasma. Zero ricoveri e tempi di apertura ancora incerti mentre i posti letto del reparto di medicina dell’ospedale di Sciacca adibito a degenza ordinaria covid sono tutti occupati.
Ritardi incomprensibili che sovraccaricano gli ospedali della provincia e penalizzano oltremisura il diritto alla salute della vasta platea di utenti del comprensorio che hanno dovuto subire la riorganizzazione del nosocomio e l’inevitabile chiusura di alcuni reparti per avere in cambio un reparto covid fermo con le quattro frecce. 
Ad un anno dal primo lockdown la macchina dell’emergenza in provincia appare inspiegabilmente ingolfata e inadeguata rispetto all’esigenza di fornire risposte adeguate e assistenza ai malati covid”. 
E’quanto affermano i coordinatori provinciali del Movimento “Servire Agrigento”, Raoul Passarello e Giuseppe Sortino in riferimento ai ritardi nell’attivazione del reparto covid presso l’Ospedale “Fratelli Parlapiano” di Ribera. 
 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento