Strade colabrodo a Ribera, appello del consigliere Vassallo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Non è una novità che le strade di Ribera facciano acqua da tutte le parti: sono anni, infatti, che tra gincane, slalom e chicane chi guida un veicolo rischia di averlo danneggiato giornalmente; per non parlare, poi, dei pericoli cui vanno incontro i pedoni. Non si contano più, appunto, i risarcimenti che il Comune è costretto a pagare a causa di questa incresciosa e sottovalutata problematica.

Gli enti locali sono in difficoltà, lo sappiamo; anche il Comune di Ribera non ha risorse sufficienti a ripristinare l’intero manto stradale cittadino, ma non è di certo tollerabile trasformare tale argomentazione in un’inesauribile e pachidermica scusa per rimanere rassegnati a contemplare gli eventi. Fino ad oggi, tuttavia, poco è stato fatto e non si scrutano all’orizzonte segnali di miglioramento.

Crogiolarsi imperturbabilmente seduto sopra una poltrona non rende onore a chi ha il dovere di affrontare e risolvere i problemi della città; sembrerebbe, infatti, che lo sguardo dell’attento e ambizioso osservatore sia stato distolto dai problemi di Ribera per concentrarlo su ben altri traguardi politici: un grossolano errore, se così fosse, in quanto l’uno dovrebbe andare di pari passo con gli altri, non essere divergenti tra loro.

Auspico una chiara, ferma e immediata presa di posizione su questo e gli altri numerosi altri problemi che, da tempo, attanagliano la mia città; è tempo che il lassismo venga sostituito dalla tanto sbandierata, ma mai concretizzata, voglia di fare. Solo in questo modo sarà possibile migliorare il proseguo dell’attuale, e non certo brillante, amministrazione comunale.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento